Eventi Milano – ChePizza

chepizza-logo

Eventi Milano: ChePizza – di Stefano Malvicini – Il 7 e 8 ottobre, un grande evento trasformerà Milano nella capitale italiana della Pizza

Renato Bosco, Pizza con finocchiona e guacamole

Renato Bosco, Pizza con finocchiona e guacamole

Se pensiamo alla tavola e alla Cucina, ormai, Milano non è più associata al risotto, alla cassoeula e alla michetta, ma è una città ormai aperta e destinata a essere il crocevia di tante tradizioni e di tante metodologie culinarie da ogni parte d’Italia e del Mondo. E’ una città globale, la nostra Milano e, per questo motivo, non potrebbe essere il luogo migliore per grandi kermesse finalizzate a far incontrare il grande pubblico amante di quello che oggi, convenzionalmente, viene chiamato “food“, ormai brandizzato anche da noti programmi tv come Masterchef o La prova del cuoco, con i maestri che, con le loro mani, creano capolavori destinati a essere tali sia per i nostri occhi che per il nostro palato.

Renato Bosco, Pizza senza lievito

Renato Bosco, Pizza senza lievito

Dopo il successo della scorsa edizione, torna, infatti, ChePizza, kermesse organizzata, presso il Superstudio Più di Via Tortona, da Italian Gourmet, ramo “food” della casa editrice DB Information, che produce riviste specializzate per il settore come Grande Cucina, Il Panificatore Italiano, Il Pasticcere Italiano e Il Gelatiere Italiano. Il 7 e 8 di ottobre, gli organizzatori che hanno portato al successo eventi come Sweety of Milano, trasformeranno lo spazio di fronte al MUDEC, nel bel mezzo di una zona tra le più vive della città, durante il weekend, non lontano dai Navigli, in una grande pizzeria, in cui il pubblico potrà gustare tante varietà di uno dei piatti più amati dagli italiani, nonché una delle nostre eccellenze che esportiamo in tutto il Mondo.

Gino Sorbillo, Pizza Fritta di Zia Esterina

Gino Sorbillo, Pizza Fritta di Zia Esterina

L’evento farà convergere su Milano i più importanti pizzaioli d’Italia, provenienti, ormai, non più solo da Napoli, dove la pizza è nata, con la mitica “Margherita”, e dove continua a essere il piatto più richiesto dai turisti, ma da tutta la Penisola, segno di quanto questa delizia sia diventata un marchio globale che contraddistingue il nostro Paese, oltre che un piatto da tre stelle, degno di essere segnalato sulle guide per intenditori di Cucina. I maestri proporranno le loro specialità in versione gourmet, negli stand, vero fulcro della manifestazione, dove sarà possibile assaggiare e gustare questi autentici tesori di impasto e condimento, ma avranno anche modo di spiegare le fasi di preparazione, le proprietà nutrizionali, le tecniche e i segreti per mettere in tavola una buona pizza attraverso masterclass e incontri con il pubblico, ma anche con eventi di showcooking e degustazioni. Un’esperienza sensoriale straordinaria, quindi, estetica, di gusto, ma anche cognitiva.

A questo punto, verrebbe da chiedersi chi sono i maestri che creeranno le loro pizze gourmet al Superstudio Più. Il nome di punta è sicuramente il napoletano Gino Sorbillo, che fa impazzire i fan, tanto che il suo locale milanese, aperto due anni fa tra il Duomo e Piazza San Babila, come “succursale” delle due case madri partenopee, è costantemente pieno. La sua pizza è un misto di stile, estetica e attenzione alle proprietà nutrizionali; il tutto amalgamato dall’uso di prodotti esclusivamente IGP della sua amata Campania. A Milano, Gino proporrà la Pizza Fritta di Zia Esterina, con ricotta di bufala, provola (sempre di bufala), ciccioli di maiale, pomodori San Marzano e pepe nero, anche nella sua versione “bianca”, con salame di Faicchio al posto dei ciccioli. Il secondo maestro di riferimento arriva, invece, dalla parte opposta d’Italia, esattamente da Verona: Renato Bosco. La sua pizzeria di San Martino Buon Albergo, alle porte della città scaligera, è, ormai, un vero ristorante, premiato anche da una rivista di punta come Gambero Rosso, e ci mostra come Verona non sia più esclusivamente capitale del pandoro, ma anche della pizza. Lo chef, nel suo locale, propone tante varietà, dalla pizza croccante della tradizione romana a quella più soffice, fragrante e, ovviamente, a quella tradizionale napoletana con il bordo alto. Anche Bosco, come Sorbillo, è un volto noto in Tv, ma, a differenza del partenopeo, Renato è uno sperimentatore, un maestro che “gioca” con gli ingredienti, tanto da meritare il simpatico appellativo, da parte dei colleghi, di “pizzaricercatore”. A ChePizza, il maestro veronese proporrà la sua specialità senza lieviti aggiunti, con pelato di pomodoro, burrata alla pugliese, oliva taggiasca e Capocollo Napoletano, insieme alla variante “in pala”, con guacamole, Finocchiona e germoglio di Venacress. A loro si uniranno altri quattordici pizzaioli, come Gianni Dodaj, Antonio Fusco, Teodoro Chiancone, Ciro Oliva e Pasquale Moro, che faranno gustare al pubblico le loro specialità.

Straordinaria è l’attenzione rivolta anche al pubblico dei bambini, con Pizza Kids, serie di masterclass da 40 minuti, create con il supporto di Molino Dallagiovanna, per piccoli da 6 a 12 anni, che mescolano attività ludica e scoperta dei metodi d’impasto e dei segreti per creare una buona pizza, attraverso la manipolazione e l’assaggio degli ingredienti. Piccoli pizzaioli crescono, quindi!!

Tra gli sponsor dell’evento figurano grandi brand dell’alimentare Made in Italy, come Illy, Molino Grassi, Moretti Forni, Latteria Sorrentina, Molino Pasini, Olitalia, Cast Alimenti, Chs, Gi-metal e Irinox.
Un importante sponsor è anche Trenord, grazie a cui gli abbonati avranno diritto a due ingressi all’evento al prezzo di uno.

A questo punto non resta che provare! Le migliori pizze d’Italia vi aspettano al Superstudio Più il 7 e l’8 ottobre 2017!

Photos by Carlo Fico

ChePizza
Superstudio Più, Via Tortona 27, 20144 Milano
Orari: sabato 7/10, 12.00-23.00
             domenica 8/10, 12.00-22.00
Ingressi: 10,00 euro. Ingresso libero sotto i 12 anni
Info: https://chepizza.italiangourmet.it/

Stefano Malvicini

 > leggi anche gli altri articoli e recensioni di S. Malvicini per Milano Arte Expo magazine

 

Potrebbero interessarti anche...