Cibo e crisi economica: a Milano i negozi alla spina – di Samanta Airoldi

Negozi alla spina di Samanta Airoldi

Cibo e crisi economica: a Milano i negozi alla spina – di Samanta Airoldi – Complice la crisi economica che, come il termine stesso suggerisce (crisi deriva dal greco “Krino”: giudicare- valutare), induce a rimettere tutto in discussione, siamo sempre più attenti a comperare meno e meglio, sempre più indirizzati ad un consumo critico. Le grandi città, per fortuna, ci vengono incontro promuovendo iniziative imprenditoriali innovative e virtuose che, per un verso, ci riportano alle freschezza e semplicità tipiche del passato e, per l’altro verso, ci indicano quale sapore avrà il futuro: un futuro green e senza sprechi! Ecco che nascono i negozi alla spina dove i prodotti si comprano sfusi e solo nella quantità desiderata al fine di evitare eccessi di cibo che finirebbero nella spazzatura.

A Milano queste realtà non mancano e tra queste trovo sia particolarmente interessante, sotto il profilo qualitativo ed etico, Negozio Leggero di Via Anfossi 13 (zona Porta Romana). Un negozio dalle pareti bianche e dove ad accogliervi troverete personale giovane, molto disponibile a fornirvi tutte le informazioni che desiderate e, soprattutto, molto “sul pezzo”. Io, da brava blogger che ama mettere un po’ alla prova le sue “vittime”, non mi sono fatta scrupoli a chiedere informazioni dettagliate sui detergenti per l’igiene personale, gli oli alimentari, i succhi di frutta e le tisane…insomma quasi su tutto! E uno dei venditori ha saputo rispondermi con precisione e gentilezza, illustrandomi le caratteristiche di ogni prodotto e le modalità di ricarica. I succhi di frutta, freschi e biologici, vengono venduti ricaricando direttamente le bottiglie che potrete portarvi da casa oppure acquistare lì in negozio ; stessa regola vale per i vini e per gli oli alimentari aromatizzati (l’olio alimentare Evo, invece, secondo normativa UE, non si può vendere sfuso se non dal produttore stesso).

muesli

Biscotti, frutta secca, muesley per la colazione, cereali, tisane vi verranno vendute a peso nei sacchettini. I detergenti per la casa vengono venduti anch’essi sfusi ricaricando i flaconi vuoti che potete portare da casa o comprare in negozio e poi riutilizzare tutte le altre volte. Per i detergenti per l’igiene personale e le creme, invece, vale la regola “vuoto a rendere”: la prima volta acquistate il barattolino di crema o doccia shampoo o balsamo, una volta finito il prodotto riconsegnate il barattolo vuoto al negozio che, a sua volta, lo riconsegnerà al produttore che lo disinfetterà per poi ricaricarlo con nuovo prodotto. E ancora potrete trovare oli essenziali per il corpo, dentifrici naturali, spezie, libri di ricette- alimentazione- ecologia. Tutti prodotti “green” al 100% per soddisfare le esigenze di una clientela sempre più informata e attenta ma anche per aiutare chi, invece, è meno esperto ad orientarsi verso scelte più eco sostenibili e salutari: dal piatto ai detersivi!

apple juice

Perché scegliere Negozio Leggero? Non è solo una questione di risparmio (comprando a peso si acquista e si paga solo la quantità che effettivamente serve) ma anche una nuova filosofia di vita improntata al riuso, alla circolarità, al non- spreco in vista di un ecosistema più pulito e vivibile per tutti, con sempre meno rifiuti da smaltire. I negozi alla spina rientrano a pieno titolo nella promozione di un’economia innovativa e circolare dove il concetto di “scarto” è stato superato da quello di “nuovo utilizzo”, dove ogni rifiuto viene riassorbito nella fase successiva. Grazie a negozi alla spina come Negozio Leggero non solo non vi è spreco di cibo ma neppure di plastica o vetro in quanto bottiglie e contenitori non vengono MAI buttati via ma sempre riutilizzati per infinite volte. Una piccola realtà di quartiere che ha saputo unire la cordialità e l’attenzione al cliente delle botteghe di una volta con la giusta attenzione all’ambiente e allo spreco, tipiche dei nostri tempi: un salto nell’atmosfera del passato per poter fare un volo verso un futuro molto più eco- responsabile. Alla base di una nuova economia, improntata al green e alla circolarità, deve esserci un coinvolgimento attivo dei cittadini, per promuovere responsabilità e solidarietà civile proprio a partire dalle scelte quotidiane. E cosa c’è di più semplice e quotidiano del gesto di fare la spesa?!

groceries

Quindi benvenuto a Negozio Leggero che ci aiuta, ogni giorno, ad avere più leggero non solo il carrello ma anche la coscienza 😉

Samanta Airoldi

leggi anche gli altri articoli di S. Airoldi

Samanta Airoldi

contatti Milano Arte Expo: mail: milano.arte.expo@gmail.com – telefono: +393662632523

Per recensioni, redazionali e banner sul magazine online, contattate Melina Scalise, telefono +393664584532

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Lorenzo Bonini scrive:

    Articolo perfetto e ben argomentato e preciso, grazie Samanta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *