Roberta Guaineri Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita, Comune di Milano – intervista di Ketty Carraffa

Roberta Guaineri

Roberta Guaineri Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita, Comune di Milano, intervistata da Ketty Carraffa

Roberta Guaineri Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita, Comune di Milano – intervista di Ketty Carraffa We are all Artemisia. La nostra città ogni giorno di più, raggiunge traguardi e successi legati al mondo dell’innovazione, del mercato immobiliare, della Cultura, e, non ultimo, ponendosi al secondo posto come città più amata di tutta Europa come destinazione turistica, superando di gran lunga, mete come: Roma, Parigi o Atene (il sondaggio comprende ancora Londra)…
E, come accade sempre più spesso, il raggiungimento di tali grandi obiettivi, è dovuto al lavoro, all’impegno e competenze, tutte al femminile.

Bit 2017 Milano

Bit 2017 Milano

Roberta Guaineri nell’ambito della Bit 2017, Borsa Internazionale del Turismo, che si svolge ogni anno nella nostra città, dal 1980, presenta quindi un prestigioso biglietto da visita alle centinaia di migliaia di visitatori che giungono da tutto il mondo, da domenica 2 al 4 aprile 2017, contribuendo a regalare un’immagine di Milano come città internazionale, sempre più rivolta ai giovani e con contenuti sempre più innovativi.
In esclusiva anteprima, l’Assessore ci comunica che: “Lo stand del Comune di Milano alla Bit, il primo ad accogliere i visitatori, è una fantastica riproduzione della Galleria Vittorio Emanuele, dove tutti potranno passare tra oggetti tipicamente “milanesi”, ammirare il Teatro alla Scala ed essere guidati nel percorso culturale e turistico, dai volontari del Touring Club Italiano, con cui esiste una splendida collaborazione e che unisce due tipiche e grandi istituzioni milanesi conosciute nel mondo”.
L’Assessore, nella mattinata del 2 aprile, prima di inaugurare la Bit, darà il via anche alla diciassettesima edizione di “Milano Marathon”, che, per l’occasione, sarà ospitata, come location del Marathon Village, presso i padiglioni di Fiera Milano, dove si svolge la Bit.

 

Roberta Guaineri

Roberta Guaineri

Dice l’Assessore: “Dopo la travolgente e mitica Stramilano svoltasi poche settimane fa, siamo già impegnati a rendere la nostra città ancora più serenamente vivibile e sportiva, con la maratona di Milano.
Tra l’altro, i visitatori del Marathon Village, nella giornata di sabato 1 aprile, potranno visitare in anteprima l’area Destination Sport della BIT, spazio interamente dedicato al turismo attivo e la sinergia con Milano, lo Sport e il Turismo cittadino, sarà completa. Spero sempre che i cittadini di Milano vivano le corse, le maratone o i vari eventi sportivi, come occasione di festa e non come danno personale, per il mancato uso dell’auto… perché credo che una città libera dal traffico, dovrebbe essere un’opportunità condivisa e positiva per tutti”.
Roberta, nata a Milano nel 1967, laureata a pieni voti in Giurisprudenza alla Statale, avvocato penalista d’impresa, grande sportiva, (ama la corsa e soprattutto lo sport d’alta montagna), mamma e grande estimatrice dell’Arte contemporanea, mette tra i suoi primi intenti e desideri, quelli di assistere al graduale ma convinto cambiamento della nostra città, rispetto soprattutto al miglioramento del senso civico e dell’ambiente in cui viviamo.
Sulla sua pagina Facebook, poi, Roberta ha postato un bellissimo “stato” che racconta la vita della prima donna penalista italiana, Lina Furlan, nata a Venezia nel 1903, laureata a Torino, che si iscrisse all’Ordine degli avvocati nel 1930, che divenne famosa nel suo Foro per le arringhe intense e teatrali e che disse questa frase, impressa nella mente di Roberta: “Prima di me nessun tribunale aveva visto una donna, se non come imputata. Stavo lì, penosamente avvolta nella mia toga, e mangiavo la paura”…
E’ evidente che tale esempio di determinazione e impegno, della prima donna italiana divenuta un’eccellente avvocato penalista, in una professione ritenuta assolutamente maschile, non può che essere stato e lo è tutt’ora, di stimolo per realizzare e lavorare nelle istituzioni al meglio delle competenze e opportunità.
Dovremmo avere tutti più cura della nostra città” – dice Roberta” – “Certi comportamenti sono insopportabili e non rispecchiano l’altruismo e i valori civili dei cittadini milanesi responsabili, come: le auto in sosta vietata o in doppia fila, i ciclisti sui marciapiedi o in contromano e i cani lasciati a fare i bisogni ovunque. I cambiamenti si fanno tutti insieme e, se Milano ha acquisito sempre più valore e attenzione turistica, lo dobbiamo all’impegno di tutti, anche nelle periferie. Ormai, ad esempio, le piste ciclabili sono sicure e numerose; io che amo una città compatibile con le biciclette, noto con piacere che sempre più milanesi si muovono con questo mezzo.
Ogni giorno ricevo con piacere persone che con il loro puro spirito propositivo, chiedono di realizzare eventi e iniziative e le loro proposte danno a noi una grande carica per proseguire nel nostro lavoro di amministratori, sempre a contatto con i cittadini. Ci sono poi luoghi di Milano che amo da sempre, ad esempio il Parco delle Cave, San Satiro, Sant’Eustorgio e la villa Sch… a Quarto Oggiaro, che rappresenta, tra le tante, il recupero di bellezze monumentali e architettoniche nelle nostre periferie e la valorizzazione di beni che pochi conoscono ma che sono veramente di pregio.
Milano, infatti, non è solo il centro storico: con la sua nuovissima “skyline” è divenuta una città vivace e interessante, soprattutto per i giovani studenti e turisti, attratti dalla moda e dal design italiano.
Milano si pone all’apice del suo “movimento”, per la qualità della vita che offre, per lo stile indiscusso, per l’immagine e perché luogo di cultura e shopping per tutte le tasche”.

 

Roberta Guaineri

Roberta Guaineri

La vivacità e l’entusiasmo offerti da Milano, in effetti, sono riscontrati sia dagli abitanti sia dai turisti stranieri, (americani e svizzeri, ad esempio), sempre di più rassicurati dal giusto rapporto qualità/prezzo, anche in termini di ospitalità e accoglienza rispetto ad altre città e dal fatto che Milano è capitale di Cultura e ricca di Storia da “visitare” e ammirare.
Certo c’è molto da fare” – dice l’assessore Roberta Guaineri – “soprattutto per il turismo e lo Sport, ma con le nuove start up e le ristrutturazioni dei centri sportivi milanesi che stanno tornando al loro antico splendore, anche le prospettive di lavoro diventano più “avvicinabili” e compatibili con lo sviluppo. Dobbiamo rinnovare e rendere appetibile la nostra città sempre di più. Tra l’altro, posso dire con grande soddisfazione di aver “conquistato” la fiducia a livello internazionale, per ospitare un torneo del Tennis internazionale (ATP), a novembre, che si prospetta un evento davvero eccezionale, per la partecipazione di grandi talenti under 21.
Mettendo a confronto Milano con Boston, ad esempio, (dove mia figlia sta studiando la 4° classe Liceo Classico e contentissima del mio nuovo ruolo istituzionale), credo che noi non abbiamo nulla da invidiare dal punto di vista della preparazione didattica, ma che, sul coinvolgimento degli studenti nello sport a scuola, potremmo imparare molto dagli americani, ripensando anche ad una organizzazione del turismo più “anglosassone”, propensa a realizzare un “sistema di servizi”, piuttosto che restare sempre su quella più “individualista” italiana”.
La “bellezza” della nostra città, come punto di riferimento del cambiamento italiano, sta a tutti noi promuoverla al meglio, ognuno nel nostro ambito, prendendo spunto anche da una frase del programma di mandato del Sindaco Beppe Sala: “Bisogna annullare il divario tra una Milano che cresce e funziona e una Milano che soffre e fatica”…
Ricordando gli impegni di progetti culturali, sociali e di mobilità per il futuro della nostra città sempre più “appetibile” per tutti i viaggiatori e turisti del mondo e con l’invito raccolto in pieno da Roberta, in veste istituzionale ma anche di cittadina milanese, sta a noi “Regalare una città migliore ai nostri figli, per un sereno futuro lavorativo e per far si che le poche differenze con i Paesi anglosassoni rispetto all’organizzazione, siano sempre più compensate dalla presentazione nel migliore dei modi, della nostra offerta turistica, anche a titolo nazionale, che non è pari a nessun altro Paese del mondo”.

BIT 2017 Borsa Internazionale del Turismo

Bit è la fiera internazionale dedicata al turismo leader in Italia. L’edizione precedente ha raggiunto la partecipazione di 50.000 visitatori e circa 2.000 aziende provenienti da tutte le Regioni italiane e da più di 100 Paesi a livello planetario. Dal 2 al 4 aprile 2017 nel quartiere di Fieramilanocity e MI.CO., Bit sarà un’esperienza totalmente nuova e il luogo deputato per raccogliere ispirazioni per i prossimi viaggi. Per info: www.bit.fieramilano.it

Ketty Carraffa We are all Artemisia / intervista a 

Roberta Guaineri Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano

pagina Facebook di Ketty Carraffa: vedi al LINK

leggi anche gli altri articoli di K. Carraffa per la rubrica We are all Artemisia di Milano Arte Expo magazine

 

contatti Milano Arte Expo: Melina Scalise, telefono +393664584532

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *