Rab, il non bar a Milano- di Samanta Airoldi

Rab il non bar

Milano: Rab, il non bar. Un caffè letterario che si anima tra cibo, bookcrossing, teatro e match di improvvisazione – di Samanta Airoldi. Da meno di 2 mesi ha inaugurato a Milano, in Corso san Gottardo 41, a due passi dalla movida dei Navigli e dalle fashionissime Via Savona e Via Tortona, un Bar che non è un Bar: Rab, infatti è il suo nome, l’esatto contrario di Bar. Un’inaugurazione durata ben 3 giorni, dal 1 al 3 Dicembre 2016, che ha visto la presenza di consiglieri e assessori comunali: Pierfrancesco Majorino- Assessore alle Politiche sociali, salute e diritti; Angelica Vasile- presidente Commissione politiche sociali e servizi per la salute; Andrea Miotti – presidente dell’associazione L’Impronta onlus.

Che cos’è Rab se non è un bar? È la possibilità di bere un caffè, mangiare una brioche, studiare, lavorare al computer, incontrare persone in un ambiente dove le differenze non fanno differenza! Nato dall’esperienza di BarAcca e Handicap… su la testa!, realtà legate all’inserimento lavorativo di persone con disabilità, Rab fa parte inoltre di We-mi, piattaforma web e rete di servizi offerti da 58 enti del terzo settore, in collaborazione con il Comune di Milano.

È un modo informale e divertente per avvicinare i servizi al cittadino in un ambiente non asettico ma caldo, confortevole, ospitale e colorato! Viene offerto un orientamento alle persone che hanno bisogno di aiuto, consigliando a chi possono rivolgersi tra i tanti servizi presenti a Milano. Un contatto virtuoso tra Comune e privati, un modo alternativo per promuovere solidarietà sociale e aiuto reciproco.

Rab si presenta come un caffè letterario, in cui lavorano insieme otto persone, alcune delle quali con problemi di salute mentale. Un luogo dove tra panini, brioches, caffè, stuzzichini, aperitivi si può assistere ad una rappresentazione teatrale o una presentazione di libri, il tutto chiacchierando con persone uguali e diverse, tutte lì con un unico scopo: stare bene insieme!

Ma non è tutto: c’è l’angolo dedicato al bookcrossing e numerosi tavoli dove studiare, leggere, scrivere al computer, inviare mail, lavorare.

Rab Corso San Gottardo 41

Rab promuove solidarietà ma non assistenzialismo, tutt’altro! L’obiettivo è proprio quello di eliminare distanze e buonismi attraverso la possibilità di condividere spazio e tempo all’insegna del buon cibo e dello svago culturale, si tratti di libri, teatro, musica o incontri su altre tematiche.

Rab è aperto il martedì e mercoledì dalle 9.30 alle 19, dal giovedì al sabato dalle 9.30 alle 2 di notte e la domenica pomeriggio (14.30 -19), offrendo anche una splendida alternativa serale ai locali più tradizionali e modaioli.

Tra le diverse iniziative culturali e artistiche proposte da Rab, il prossimo 5 Febbraio partirà Mettitelo in Scena, un laboratorio teatrale d’improvvisazione con l’ausilio di professionisti del settore quali Marco Silvestri – attore e comico – e Sara Balducci – attrice professionista di improvvisazione teatrale.

Rab iniziative culturali

Si lavorerà sui diversi aspetti della messa in scena- improvvisazione, regia, voce e fisicità- al fine di aiutare tutti i partecipanti a vedere realizzato sul palcoscenico il proprio progetto da loro stessi in persona, ciascuno con le proprie capacità.

Il laboratorio si svolgerà in 4 incontri- 5,12,19,26 febbraio – dalle 10.00 alle 13.30, inclusa appetitosa colazione

– costo € 100 euro a persona

– Il laboratorio parte con un minimo di 6 iscritti fino ad un massimo di 8

– ISCRIZIONI c/o http://spaziorab.it/contatti indicare come oggetto METTITELO IN SCENA.

Samanta Airoldi

leggi anche gli altri articoli di S. Airoldi

Samanta Airoldi

contatti Milano Arte Expo: mail: milano.arte.expo@gmail.com – telefono: +393662632523

Per recensioni, redazionali e banner sul magazine online, contattate Melina Scalise, telefono +393664584532

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Denise Alberti scrive:

    Vi segnalo anche Coffice, uno spazio di coworking e tanto altro dove si paga il tempo che vi si trascorre, non la consumazione. Coffice, viale Caldara 1, Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *