Alba Polenghi Lisca: disegno e Arte allo Studio Masiero a cura di Claudio Cerritelli

studio masiero

Alba Polenghi Lisca allo Studio Masiero

Alba Polenghi Lisca: disegno e Arte allo Studio Masiero. Di Stefano Malvicini. Alba Polenghi Lisca è la protagonista della mostra che, allo Studio Masiero di Milano, dal 24 novembre 2016 al 15 gennaio 2017, si sofferma sul rapporto tra disegno e Arte applicata.

Alba Polenghi Lisca è nata a Milano. Ha frequentato l’Accademia di Brera con Achille Funi e Mauro Reggiani, per poi proseguire lo studio della ceramica, con Roland Hetner, e dell’incisione. Tra gli anni ’60 e ’70, ha partecipato a varie mostre, sia personali che collettive, come pittrice, ma, dal 1983, ha iniziato a interessarsi di Arte applicata, lavorando sul metallo. La sua ricerca si è svolta soprattutto sui gioielli, in cui la forma metallica ha tratti pittorici e, quasi, figurativi, che si mescolano con l’uso delle forme geometriche, come prismi e piramidi: il risultato è una serie di soluzioni innovative, ma con tratti profondamente artistici. I gioielli di Alba sono anche frutto di una scelta precisa sui volumi, studiati attentamente, in modo da renderli plastici e concreti, passando dalle forme squadrate e spigolose a quelle curve e sinuose. Tale scelta consente ai suoi gioielli di riflettere la luce e creare dei bellissimi giochi luminosi che li avvicinano a quelli Art Nouveau. Le forme degli oggetti, in questo modo, diventano rigorose, ferme e severe, ma, nello stesso tempo, acquisiscono anche un tono decorativo che, se il gioiello è indossato, fa decisamente charme. Sia chiaro, i gioielli di Alba non sono per forza oggetti d’uso, ma creazioni artistiche, che giocano con lo spazio creando sovrapposizioni di piani ed effetti ottici decisamente artistici e con valenza estetizzante, ma che mai sconfinano nell’illusionismo, preferendo svilupparsi su diversi colori e diverse velature dell’oro utilizzato.

La mostra, curata da Claudio Cerritelli, mette in evidenza anche la fase pittorica di Alba Polenghi Lisca, con grandi tele grigie su cui le linee nere di pennello creano ulteriori angoli e tratti curvi simili a quelli su cui i gioielli giocano. Si tratta di sperimentazioni innovative, che si avvicinano all’informale e al dripping di Pollock, ma senza quella carica di provocazione che era tipica degli artisti americani.

Alba Polenghi Lisca
Studio Masiero, Via Villoresi 28 20143 Milano

Orari: martedì – venerdì 15.00-19.00

Ingresso gratuito

Stefano Malvicini

> leggi anche gli altri articoli e recensioni di S. Malvicini per Milano Arte Expo magazine

contatti Milano Arte Expo: mail: milano.arte.expo@gmail.com – telefono: +393662632523

Per recensioni, redazionali e banner sul magazine online, contattate Melina Scalise, telefono +393664584532

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *