Academia Cremonensis, Cremona – Fondazione Antonio Carlo Monzino

Academia Cremonensis

Academia Cremonensis

Questa settimana vi presentiamo l’Academia Cremonensis, che collabora con la Fondazione Antonio Carlo Monzino per la realizzazione di alcuni laboratori di liuteria presenti al Castello Sforzesco. Il recente riconoscimento concesso dall’UNESCO alla liuteria cremonese come patrimonio immateriale dell’umanità e la successiva inaugurazione del Museo del Violino costituiscono per Cremona e la liuteria un’occasione unica. In questo contesto ha recentemente visto la luce l’Academia Cremonensis, centro di formazione di liuteria e archetteria.

Academia Cremonensis

Academia Cremonensis, Palazzo Mina Bolzesi, Cremona – Italy

Un luogo di specializzazione dove affinare la tecnica liutaria e archettaia, un laboratorio dove far pratica, un luogo dove acquisire le peculiarità di questo mestiere e realizzare strumenti e archi secondo le linee guida della tradizione: ecco cos’è l’Academia Cremonensis di Cremona.

Situata nello storico Palazzo Mina Bolzesi nel centro di Cremona (vedi MAPPA), l’Academia nasce dalla volontà di un esperto liutaio, di una nota famiglia di archettai, e di un imprenditore conquistato dall’arte di Nicola Amati, Antonio Stradivari, Bartolomeo Giuseppe Antonio Guarneri, detto del Gesù, di dare continuità alla storica tradizione cremonese dell’arte liutaria e archettaia, attraverso una scuolabottega dove apprendere i segreti di questi illustri maestri.

In particolare, gli studi del Maestro Liutaio Simone Fernando Sacconi e del Maestro Archettaio Giovanni Lucchi, caposcuola dell’archetteria italiana, le loro esperienze, e le loro intuizioni rappresentano per l’Accademia e per i suoi allievi un punto di riferimento certo.

Accanto a studi di approfondimento teorico, il lavoro che gli allievi svolgono presso l’Academia è fatto di moltissima pratica condotta a stretto contatto con i maestri che vi insegnano, unico antico modo per gli allievi di mettere a frutto i propri talenti e di acquisire le competenze e abilità necessarie per diventare seri e affermati professionisti del settore.

Obiettivo primario dell’Academia Cremonensis è valorizzare l’arte liutaria e archettaia basandosi su tre punti fermi: la provenienza certificata dei legni, il rigoroso metodo artigianale di lavorazione e il luogo di costruzione tradizionale degli strumenti e degli archi, presso l’Academia Cremonensis, nel nobile palazzo Mina Bolzesi.

È questo il tema che con rigore che l’Academia propone agli allievi dei suoi corsi, orientando in tal modo la loro produzione attuale e futura.

Academia Cremonensis

Academia Cremonensis

I corsi dell’Academia Cremonensis sono professionali e professionalizzanti, rivolti a principianti ma anche a liutai e archettai professionisti che vogliano imparare il metodo classico cremonese. Alla fine del corso agli studenti viene rilasciato l’Attestato di Archettaio o la Qualifica di Liutaio, rilasciata dalla Regione Lombardia e valida in tutti i Paesi della Comunità Europea, e ambita anche da extraeuropei perché ottenuta a Cremona.

L’Academia Cremonensis propone anche corsi non professionali, rivolti a tutti gli appassionati, e corsi specialistici incentrati su diverse fasi di lavorazione.

Parallelamente, sempre nell’ottica di sostenere l’alto valore del loro artigianato, l’Academia persegue anche una visione turistico-culturale promuovendo Cremona con percorsi didattico-culturali fruibili e leggeri che mostrino al visitatore la patria della liuteria partendo dall’artigianato e culminando con una visita ai preziosi reperti e capolavori del Museo del Violino.

A questo fine sono state elaborate diverse proposte di visita che propongono l’Academia Cremonensis in più ampi percorsi di visita alla città e ai dintorni con tematiche che uniscono l’artigianato liutario alle altre tipicità locali: gastronomia, attività rurale, arte e storia.

La location è molto ambita anche per piccoli eventi, presentazioni culturali e aziendali, conferenze, fino a riprese televisive e reportage fotografici. La visita alla scuola-bottega, dove ragazzi da tutto il mondo si cimentano nell’arte che ha reso famosa Cremona, fa da suggestivo e particolare coronamento ad ogni evento organizzato.

L’Academia Cremonensis, costituita in forma di Società Cooperativa Sociale, pone inoltre una particolare attenzione alle situazioni di disagio e ha tra le sue finalità istituzionali l’apertura dell’esercizio dell’attività e della professione liutaria anche a soggetti che presentano alcune tipologia di disabilità, dando loro gli strumenti necessari ad un inserimento sia sociale sia lavorativo. Tra gli studenti vi è già un iscritto con disabilità uditiva che sta frequentando il Corso Triennale di Liuteria che lo porterà, al termine del percorso formativo, ad ottenere la qualifica di liutaio, rilasciata dalla Regione Lombardia e valida nell’intera Comunità Europea. Per lui è già anche stato individuato un successivo percorso di inserimento lavorativo direttamente nell’organico dell’Academia Cremonensis. Tra gli studenti anche una ragazza ipovedente, entrata come vincitrice di un bando, attratta dalle sensazioni trasmesse dal legno nella elaborazione liutaria.

Academia Cremonensis

Palazzo Mina-Bolzesi, via Platina 66, 26100 Cremona – Italy

a cura di Irene Corbetta per la rubrica di Milano Arte Expo magazine > leggi anche gli altri articoli dedicata da Fondazione Antonio Carlo Monzino alla musica e ai concerti.

contatti Milano Arte Expo: mail: milano.arte.expo@gmail.com – telefono: +393662632523

Per recensioni, redazionali e banner sul magazine online, contattate Melina Scalise, telefono +393664584532

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *