Spazio Tadini: L’uomo, la Terra, i pianeti – mostra alla scoperta delle energie dell’Universo

Spazio Tadini

Spazio Tadini, Casa Museo di Milano, via Jommelli 24

Spazio Tadini: L’uomo, la Terra, i pianeti – mostra alla scoperta delle energie dell’Universo. Preview a invito il 24 novembre 2016. Apertura al pubblico 25 novembre. A cura di Melina Scalise (> vedi LINK) e Francesco Tadini (> vedi blog). Alla Casa Museo di via Jommelli 24 a Milano, fino al 24 dicembre scoprirete come la forza di gravità e la sabbia possono realizzare un’opera d’arte, vedrete frutti illuminati e quadri dipinti dal Sole. Sentirete il vento muovere e fermarsi in sculture fotografiche, leggerete lettere cosmiche e rifletterete sulla metafisica dei corpi celesti, scoprirete macchine percettive a stimolare i vostri sensi e incontrerete Ofiuco, il Tredicesimo segno dello Zodiaco con Milano e i suoi riferimenti astrologici.

Tanti gli artisti in mostra. Il percorso vi sorprenderà innanzitutto con le opere di Marco Ulivieri, che utilizza la forza di gravità e la sabbia, seguirà Giuseppe Lo Schiavo che usa la forza del vento, Stefano Marangon, noto come “Il pittore del Sole”, Luciano Maciotta che estrae energia dalla materia organica, Gioni David Parra, la terra, Pio Tarantini, la metafisica dell’Universo, Mario De Leo con le sue lettere cosmiche, Stefano Russo, con i suoi strumenti percettivi.

E’ di ottobre 2016 la notizia che la Nasa, nel rifare la mappatura del cielo ha recepito la nuova costellazione, Ofiuco, nel firmamento quella che costituirebbe il nuovo segno zodiacale dal 30 novembre al 18 dicembre. Questa circostanza ha rimesso in moto una vecchia diatriba tra scienziati e astrologi sui segni Zodiacali ed è straordinario scoprire, ancora oggi, nel Terzo Millennio, quanto ci stia a cuore il rapporto con le stelle, ma soprattutto, riscoprire oggi, quanto sia indispensabile trovare un nuovo equilibrio tra i bisogni dell’Uomo e i bisogni della Terra per preservare la nostra vita in questo pianeta.

La mostra parte dal lavoro dell’arte che utilizza forze e materiali naturali per costruire fino ad astrarsi e invitare il visitatore ad un viaggio metafisico. Durante la mostra non mancheranno degli incontri sul tema con astronomi, astrologi e geologi.

Diversi gli artisti che hanno realizzato delle magliette a tema astrologico. Ofiuco sarà interpretato dall’opera di Gabriele Poli dedicata a Laocoonte in quanto questa figura mitologica, così come Ofiuco, raffigura un Uomo che lotta con un serpente per difendere i suoi figli.

Si potrebbe dire, “segno dei tempi” in quanto mai, come in questa fase storica, l’Umanità lotta per salvare le sorti del Pianeta e quindi il futuro dei suoi figli.

Il rapporto tra l’Uomo e la Terra ha subito cambiamenti importanti negli ultimi decenni. Oggi abbiamo una maggiore consapevolezza degli equilibri da tenere tra i nostri bisogni e l’ambiente in cui viviamo. Nei centri urbani ci muoviamo sempre più in bicicletta, stiamo limitando l’uso del petrolio, abbiamo abbandonato i sacchetti di plastica, abbiamo imparato e riciclare, mangiamo cibi biologici, usiamo lampadine a led, cerchiamo di dedicare del tempo all’attività fisica. Una rivoluzione accompagnata da scoperte scientifiche sempre più rivoluzionarie anche sul rapporto tra noi e la Terra, tanto quanto tra noi e i Pianeti.

 

Spazio Tadini L’uomo, la Terra, i pianeti – mostra alla scoperta delle energie dell’Universo

Marco Ulivieri, Giuseppe Lo Schiavo, Stefano Marangon,  Luciano Maciotta, Gioni David Parra, Pio Tarantini, Mario De Leo, Stefano Russo

web: https://spaziotadini.com/

Spazio Tadini, via Jommelli 24, 20131, Milano

orari: da mercoledì a sabato 15:30 – 20:30, domenica 15:00 – 18:30 – chiusura: lunedì e martedì

mostra a cura di Melina Scalise e Francesco Tadini



 





 

contatti Milano Arte Expo: mail: milano.arte.expo@gmail.com – telefono: +393662632523

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *