Street Food top: dall’Antica Friggitoria Carega alla Vera Focaccia Genovese del Panificio Mario

street food

street food a Genova: i migliori selezionati da Samanta Airoldi e Paola Malaspina

Street Food genovesi consigliati da Samanta Airoldi per Milano Arte Expo. Amici milanesi nel DNA tenetevi forte…sto per darvi una notizia che vi sconvolgerà…a cui io per prima stentavo a credere: lo Street Food esiste anche oltre i confini di Milano!

Ad informarmi – scherzosamente ma non troppo – di questa “notizia bomba”, degna della prima pagina dei quotidiani nazionali, è stata la mia amica genovese Paola Malaspina che, come se mi stesse dicendo qualcosa di assolutamente normale e scontato, ha osato sbattermi in faccia una tradizione, tutta genovese, fatta di coni di carta farciti di fritturine o vassoietti colmi di specialità tipiche da gustare “on the road”.

Incredula sono andata a Genova per verificare con mano, occhi e, soprattutto, palato. Ecco l’esito incredibile delle mie scoperte.

1) Antica Friggitoria Carega (via di Sottoripa 113r)

Antica Friggitoria Carega Genova

Antica Friggitoria Carega Genova

A Genova il fritto è un autentico “must” e, bisogna ammetterlo, come lo fanno nella Antica Friggitoria Carega, o Friggitoria di Sottoripa (gli “indigeni” la chiamano così), tipico quartiere della vecchia Genova a due passi dall’Acquario, difficilmente potrete trovarlo in altre parti del mondo!

In questa friggitoria non ci si ferma per pranzare o cenare ma è d’obbligo una sosta “mordi e fuggi” per portarsi via un cono o una vaschetta colmi di ogni ben di Dio benedetto nell’olio bollente.

Accanto alla classica pizza fritta vi consiglio vivamente di assaggiare le specialità: succulenti frisceau (frittelle nel resto del pianeta, ma qui si chiamano così e non si discute 😉 ) di baccalà o deliziosi pignoletti fritti (pesciolini tipici, più piccoli delle acciughe) vi faranno compagnia mentre passeggerete alla scoperta dei “carruggi” del Centro Storico.

2) Il Panino Gran Ristoro (via di Sottoripa 27r)

Gran Ristoro Genova

Gran Ristoro Genova

E senza spostarsi troppo incontriamo un altro punto di ritrovo storico per gli amanti dello Street Food, una panineria che non ha nulla a che spartire con le moderne boutique del panino gourmet: qui il panino ha salvaguardato tutta la sua grossolana e gustosissima anima di cibo da strada, semplice e perfetto per togliere la fame con tanto gusto e poca spesa!

Il Panino Gran Ristoro si presenta per quello che è: pareti piastrellate e salumi appesi; niente ciance e molta sostanza…e che sostanza!

Esiste a Genova da chè io ho memoria e da tempi lontani rifocilla tutti con pane sempre caldo e fragrante che viene imbottito a dovere e al momento con una scelta ampissima di salumi, formaggi e salse che danno corpo e vita ad oltre 150 differenti tipi di panini.

Il mio consiglio? Verdure grigliate e Pesto come se piovesse 😉

3) Paninoteca Il Baretto Gallese (via San Vincenzo 41r)

Baretto il Gallese

Baretto il Gallese panini tipici

Spostandoci verso la parte più moderna di Genova, vicino alla centralissima Stazione di Brignole e vicino alla via dello shopping per eccellenza, Via XX Settembre, c’imbattiamo in un altro punto di ritrovo storico: il Baretto Gallese, custode dei sapori più genuini e semplici della città.

Il locale è presente a Genova dal 1940, anno in cui la famiglia Gallese rilevò l’ Antica Osteria la Cicagnina che era presente in città dal 1880 ed era un punto di ristoro tipico dei ferrovieri, e trasformò l’Osteria in una deliziosa tavola fredda specializzata in panini che hanno fatto la storia di Genova!

Il localino è piccolo piccolo, meno di 20 mq, in cui, volendo è anche possibile fermarsi per un boccone ma la vera specialità sono i panini: l’offerta è molto ampia e, nel corso degli anni, per venire incontro alle nuove esigenze, si è notevolmente arricchita includendo anche hot dog.

Tuttavia, se volete addentare un pezzo di tradizione “zeneize” il mio consiglio è di indirizzarvi su una delle specialità, il “panino misto piccante”: mix di verdure- prosciutto-formaggio tutto a cubotti arricchito da un succulento connubio tra peperoncino e spezie segrete; non resterete delusi nemmeno dal panino (o “panetto”, come si suol dire in dialetto) con Soppressata di Sant’Olcese, gran misto (ingredienti tipici e segreti) e salsa verde (che a Genova è piuttosto saporita e ricca d’aglio).

4) Sà pesta (via dei Giustiniani 16r)

Sà Pesta Genova

Sà Pesta Genova cibo tipico della tradizione genovese

Sà pesta, in dialetto genovese, significa “sale pestato“: già solo il nome qui profuma di tradizione!

Questo delizioso localino tipico ha una storia davvero curiosa: nell’antichità vendeva Sale che veniva, appunto, pestato, per trasformarlo da “grosso” a “fino”. Nel medioevo estese la sua attività anche alla vendita di Pane e Vino e, poi, ad una ristorazione di tipo “rapido e semplice”.

La cucina è rimasta fedele alla tradizione culinaria più antica, dove primeggiano la farinata, le torte di verdure (bietole- cipolle- riso), le verdure ripiene e le acciughe ripiene.

In questa antica trattoria, vicina alla Cattedrale di San Lorenzo e arredata, come una volta, con piastrelline bianche e verdi e tavoli in legno addobbati solo con le storiche tovagliette di carta, è possibile sia consumare in loco sia farsi preparare una vaschetta di delizie “zeneizi” da portare via.

Il piatto forte, anzi, lo “Street Food forte” è la Torta Pasqualina che qui viene fatta con tutti i crismi della tradizione: 33 strati di sfoglia artigianale, bietole, Prescinsêua (formaggio delle valli genovesi) e uova sode; cotta, rigorosamente, in forno a legna e pronta da essere acquistata a fette ed essere gustata, morso dopo morso, mentre passeggiate per i “caruggi” circostanti, circondati da chiesette in stile romanico piuttosto che da botteghe storiche.

5) Bar degli Asinelli (via Canneto il Lungo 77)

Bar degli Asinelli

Bar degli Asinelli Genova il Coro Chinato

E dopo tutti questi ottimi street food all’insegna della verace tradizione “made in Genova”, non poteva mancare un bel drink!

Non avete prenotato il tavolo? No problem perchè al Bar degli Asinelli anche il drink diventa Street Drink 😉

Il drink della Genova “vecchia” si chiama CoroChinato: è un vino aromatizzato da 16 erbe tra cui assenzio, genziana e rabarbaro; la leggenda vuole che questo vino speziato fosse amato tanto dai poeti quanto dai “camalli del porto” e oggi pure gli universitari e i turisti lo adorano!

Il CoroChinato viene venduto in una bottiglietta con la tradizionale etichetta che raffigura un contadino genovese affiancato dal suo mulo e vi verrà servito dalla Signora Marchesa, storica proprietaria del Bar degli Asinelli (o Asinello, come lo chiamano gli abituali frequentatori genovesi!) che ha saputo mantenere un ambiente ottocentesco e inconfondibile

Drink da acquistare e consumare per strada mentre ci si gusta, sempre e rigorosamente per strada, una fetta di farinata o di torta pasqualina o un frisceau di baccalà 😉

8) Panificio Mario Focacceria (via San Vincenzo 61r)

Panificio Mario

Panificio Focacceria Mario

e, dulcis in fundo, non potevo non concludere che con lei…la regine di Genova…colazione e merenda di ogni bambino cresciuto sotto la lanterna e oggi street food per eccellenza di indigeni fedelissimi alla tradizione o di turisti golosi e curiosi: la FOCACCIA!

Si può gustare una straordinaria focaccia praticamente in tutta la città ma se volete “il meglio del meglio” allora, senza dubbio, il nome è uno: Mario!

Il Panificio Mario, a pochi passi dalla centrale stazione Brignole, è presente a Genova da prima della seconda guerra mondiale e possiede il marchio depositato della “Vera Focaccia Genovese”, marchio nato per volontà dell’ Associazione Panificatori di Genova e provincia a garanzia di qualità di uno dei prodotti liguri più famoso e apprezzato nel mondo.

Qui troverete una focaccia che profuma di tradizione al 100%: non asciutta e panosa ma non eccessivamente unta. Oltre alla classica vi consiglio di lasciarvi tentare dalla gustosissima focaccia alle “zeoule”, la mitica focaccia con le cipolle, croce e delizia di ogni genovese d.o.c (non scandalizzatevi: molti la inzuppano anche nel cappuccino!).

Ringrazio Paola Malaspina, scrittrice ed esperta conoscitrice del territorio, per l’aiuto nel tour degli Street Food di Genova.

Migliori Sreet Food

a Genova

Consigli di:

Samanta Airoldi

leggi anche gli altri articoli di S. Airoldi

Samanta Airoldi

contatti Milano Arte Expo: mail: milano.arte.expo@gmail.com – telefono: +393662632523

Per recensioni, redazionali e banner sul magazine online, contattate Carmela Scalise, telefono +393664584532

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *