Ravioleria Sarpi Milano: miglior street food 2016 in Lombardia per il Gambero Rosso – di Maria Zizza

Ravioleria Sarpi Milano

Ravioleria Sarpi di Milano: Premio Gambero Rosso 2016 come migliore street food lombardo

Ravioleria Sarpi Milano (via Paolo Sarpi 27 – vedi MAPPA): miglior street food 2016 in Lombardia per il Gambero Rosso – di Maria ZizzaLa cucina cinese diventa chic e minimal – Piccolo eppure chic, lo street food che unisce i sapori della Cina alle materie prime italiane sbarca in Paolo Sarpi.

Gambero Rosso Street Food 2017

Gambero Rosso Street Food 2017

Per chi ancora non è fuggito per le vacanze e assorbe questa calda e pazza estate milanese e vuole godere delle lunghe giornate all’aperto trovare posticini semplici buoni e informali è d’obbligo.

La Ravioleria Sarpi

La Ravioleria Sarpi, Via Paolo Sarpi 27

Da qualche mese, con La Ravioleria Sarpi, una piccola e continua coda si forma davanti alla saracinesca di via Paolo Sarpi 27 per gustare i ravioli di Agie, che da poco sono stati premiati addirittura dal Gambero Rosso come miglior street food 2016 della Lombardia (vedi LINK).

Un premio che va da un lato a un prodotto gustoso e semplice dall’altro a un’idea geniale, che unisce una ricetta tipica dell’Oriente a carni piemontesi. Informale e di qualità: il cibo cinese oggi si presenta così. Se hamburgherie e street food gourmet – a volte gourmet purtroppo soprattutto nei prezzi in lista – spuntano dappertutto in città, è proprio nel cuore della Chinatown di Milano che il cibo veloce per eccellenza diventa slow.

Street food

Street food che unisce Italia e Cina con La Ravioleria Sarpi a Milano

Basta mettersi in coda e per pochi euro si possono assaggiare ravioli e crêpe realizzati letteralmente davanti ai propri occhi.
Si tratta di una piccola cucina di una quindicina di metri quadri, aperta da qualche mese, gestita da un trentaquattrenne che in realtà è a Milano da un po’ e dopo una laurea in Bocconi ha deciso di costruire il suo pezzetto di Cina in città.

La caratteristica che fa innamorare al primo morso dei piatti è la qualità degli ingredienti, le farine sono quelle bio del Mulino Sobrino, in Piemonte, le uova provengono da galline allevate rigorosamente a terra nella cascina Moneta e la carne – da allevamenti piemontesi biodinamici – viene dalla macelleria Sirtori, storica bottega di Paolo Sarpi che risale addirittura agli anni Trenta, in un circolo virtuoso che mette in moto la migliore tradizione italiana alle migliori ricette orientali.

Via Paolo Sarpi Milano

Via Paolo Sarpi Milano – tra botteghe storiche e biciclette

A cucinare i ravioli e le altre pietanze ci sono tre cuoche cinesi che propongono una propria versione di piatti della propria tradizione culinaria. Il menu è semplice: crêpe (vegetariana e di carne), e porzioni di ravioli (ogni porzione ne contiene 4) di manzo, di maiale o vegetariana, una porzione di ravioli costa 3 euro, mentre le crêpe hanno prezzi tra i 3,5 e i 4,5. Un menu di poche voci (evviva!), ingredienti genuini e di qualità e piatti preparati sotto gli occhi dei clienti per un mix fortunato e vincente, insomma.

Un posto da scoprire durante una passeggiata in una delle vie più vivaci di Milano, approfittando magari dell’apertura durante tutto il mese di agosto.

Questo il > LINK alla pagina Facebook de La Ravioleria Sarpi.

Maria Zizza

…. > leggi anche gli altri articoli della rubrica di Maria Zizza per Milano Arte Expo magazine.

Maria Zizza

MAE Milano Arte Expo, magazine dell’Art Center Spazio Tadini  è diretto da Francesco Tadini e Melina Scalise, giornalista  – mail: milano.arte.expo@gmail.com  – telefono +39.3662632523 . Si ringrazia Maria Zizza per il testo e la selezione delle immagini sul ristorante premiato dal Gambero Rosso come miglior street food in Lombardia: La Ravioleria Sarpi.

Milano Arte Expo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *