Biciclette al posto di Armi e Magliette Vitaminiche: Moda e Politica per un mondo nuovo

Biciclette al posto di Armi e magliette vitaminiche: Moda e Politica per un mondo nuovo- di Samanta Airoldi.  C’è chi si accanisce a puntare il dito sui problemi e chi, invece, escogita soluzioni alternative per apportare un contributo positivo alla società!

Ecco due esempi di iniziative innovative virtuose che vedono Fashion Designer e Politici al centro del “cambiamento”.
1) Orange Fiber

Da Catania a Milano per scoprire che con le deliziose arance della loro splendida terra potevano fare molto ma molto di più di spremute e canditi…Questa l’avventura di Adriana Santanocito ed Enrica Arena, due giovani e fantasiose catanesi che hanno dato vita ad un progetto di moda ecosostenbile proprio grazie ad un gioiello della loro terra di origine: le arance!

Soluzioni alternative per un nuovo mondo

Soluzioni alternative per un nuovo mondo

 

orange fiber

orange fiber

 

In Italia, ogni anno, vengono prodotti migliaia e migliaia di tonnellate di scarti industriali da lavorazione di agrumi. Le due giovani donne sono partite da questa constatazione per dare vita ad Orange Fiber, un progetto verificato e brevettato insieme al Politecnico di Milano, che prevede la trasformazione degli scarti delle arance in tessuti destinati al Fashion.
Ma non è tutto: il progetto di Adriana ed Enrica prevede anche di arricchire i tessuti con olii essenziali che rilascino vitamina C sulla pelle di chi li indossa.

orange fiber tessuto con vitamina C

orange fiber tessuto con vitamina C

Tessuti ecologici, biodegradabili e vitaminici per noi; un modo utile e innovativo per smaltire gli scarti degli agrumi; una via alternativa per “creare impresa” rilanciando il made in Italy… Ci piace!

2) Armas para la Vida
E da Milano facciamo giusto qualche Km per approdare in Uruguay dove un Politico davvero d’eccezione ha coraggiosamente deciso di sfidare le armi con la cultura, non metaforicamente ma concretamente.
In Uruguay una percentuale altissima di privati detiene un’arma senza averne titolo o diritto in quanto solo la metà delle armi sono regolarmente registrate; ciò ha causato un aumento di feriti e decessi causati da armi da fuoco.

Jose Mujica presidente dell' Uruguay

Jose Mujica presidente dell’ Uruguay

In attesa dell’entrata in vigore della norma che sanzionerà chi possiede un’arma illegalmente, per contrastare questo fenomeno Jose Mujica, il presidente dell’Uruguay ha dato vita, con il suo governo, alla campagna Armas para la vida: ogni cittadino che consegnerà un’arma riceverà in cambio un computer oppure una bicicletta!
L’iniziativa è nata con l’importante scopo di disarmare il paese promuovendo la convivenza civile e la risoluzione non violenta dei conflitti attraverso il dialogo e lo scambio culturale.
Il computer quale strumento per accrescere l’informazione e, dunque, nutrire la mente e la bicicletta quale strumento per potenziare il corpo attraverso lo sport o come mezzo utile per raggiungere il lavoro o, ancora, come svago da condividere con gli altri sono “armi” assai più potenti per combattere ignoranza, egoismo, solitudine, disinformazione, isolamento… Le vere malattie che ammorbano questo piccolo grande mondo dove, per fortuna, esistono ancora menti anticonformiste e audaci che preferiscono trovare soluzioni piuttosto che continuare a sbraitare sui problemi!

Stilisti e Politici, in questo periodo, sono vicini più che mai nel riscoprire l’importanza di una profonda rivoluzione etica che trasformi il nostro modo di pensare, vivere e relazionarci agli altri nonché all’ambiente.

Moda e Politica, il Bello e il Giusto… L’Estetica, intesa come teoria del bello ma anche come teoria della “percezione”, del “saper sentire”e, dall’altro lato, la “ragion pratica”…Già Kant aveva intuito che il legame c’era: due forme diverse ma complementari per relazionarsi al mondo, due diversi modi di conoscere, scoprire, esperire!
Oggi sono due ambiti di azione fondamentali nel determinare ed influenzare le tendenze sociali e culturali: tanto la Moda quanto la Politica si fanno portavoce di bisogni e desideri collettivi; talvolta li interpretano, talvolta li creano.
Ecco due risposte culturali alternative, anticonformiste ed efficaci per rispondere alle tante, troppe brutture che investono questo piccolo grande mondo.

Ogni ambito di questo piccolo grande mondo è passibile di miglioramento e ciascuno di noi, nella sua piccola o grande sfera d’azione, è tenuto a fare del proprio meglio per rendere la Terra un posto migliore da condividere con tutti gli altri, senza esclusione né di razza né di specie!

leggi anche gli altri articoli di Samanta Airoldi, per la rubrica “Perle di Follia” del magazine Fine Art & Lifestyle Milano Arte Expo

Samanta Airoldi

Il magazine Fine Art & Lifestyle Milano Arte Expo, diretto da Melina Scalise (giornalista professionista, ufficio stampa e co – ideatrice con Francesco Tadini e presidente della Casa Museo Spazio Tadini) – mail: milano.arte.expo@gmail.com –  ms@spaziotadini.it – ringrazia la fashion blogger e filosofa Samanta Airoldi per il testo e la selezione delle immagini su  Biciclette al posto di Armi e Magliette vitaminiche: Moda E Politica per un mondo nuovo

Melina Scalise

Melina Scalise, direttore del magazine d’Arte Design Fashion Fotografia e Lifestyle fondato insieme a Francesco Tadini

Milano Arte Expo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *