Mostra ESCHER Milano Palazzo Reale 2016: orari, biglietti e visite guidate

Escher Milano Palazzo Reale

Escher Milano Palazzo Reale – la mostra è aperta dal 24 giugno 2016

Mostra ESCHER Milano Palazzo Reale 2016: orari, biglietti e visite guidate. Apertura: dal 24 giugno 2016 al 22 gennaio 2017. L’esposizione – a cura di Marco Bussagli e Federico Giudiceandrea – è prodotta da Palazzo Reale di Milano, Arthemisia Group che 24 Ore Cultura. Gli orari della mostra di Escher sono: lunedì dalle ore 14:30 alle 19:30; martedì dalle ore 9:30 alle ore 19:30; mercoledì dalle ore 9:30 alle ore 19:30; giovedì dalle ore 9:30 alle ore 22:30; venerdì dalle ore 9:30 alle ore 19:30; sabato dalle ore 9:30 alle ore 22:30; domenica dalle ore 9:30 alle ore 19:30. La biglietteria di Palazzo Reale chiude un’ora prima. Per informazioni e prenotazioni, telefono 028929711.

Per Maurits Cornelis Escher (morto nel 1972) Palazzo Reale presenta al pubblico oltre 200 opere, a comprenderne pressoché tutta la ricerca artistica a partire dalla matrice liberty del suo spunto figurativo per individuare – davvero determinante – nel viaggio in Spagna a l’Alhambra e a Cordova le origini del suo acuto interesse per le forme geometriche.
La tassellatura e gli oggetti impossibili rappresentano, poi, la parte “centrale” della mostra: all’apice della maturità artistica di Escher. A Palazzo Reale si mette in rilievo anche il suo rapporto con il futurismo, il surrealismo – e in definitiva con le avanguardie storiche – per dedicare quindi una sezione agli aspetti matematici e di percezione visiva del suo universo artistico.

L’ultima parte della mostra di Escher ne documenta la centralità, nel Novecento, anche per quanto concerne il suo rapporto con l’editoria e la musica.
Nato a Leeuwarden (il 17 giugno 1898) Escher è tra gli artisti più amati dagli scienziati, dai logici, dai matematici e dai fisici irresistibilmente attratti dalla sua interpretazione di concetti che appartengono alla scienza tramite gli effetti paradossali delle sue distorsioni geometriche.

Escher a partire dal 1922 viaggiò in continuazione in Italia, in particolare in quella centro-meridionale. Conobbe la futura moglie – Jetta Umiker – a Ravello. Sposati a Viareggio nel 1924 Escher e consorte si trasferiscono a Frascati e, in seguito, a Roma, dove abiteranno fino al 1935. Sarà lo stesso Escher a definire quel periodo “gli anni migliori della mia vita”. Tuttavia, di fronte alla minaccia di dover fare di suo figlio George un Piccolo Balilla, l’artista trasferisce la famiglia in Svizzera dove rimane per due anni, prima di spostarsi in Belgio e poi – con la tragedia della seconda guerra mondiale – a Baarn nei Paesi Bassi, per restarvi fino al 1970.

Una grande quantità delle opere più celebri di Escher risalgono proprio a quel periodo nei Paesi Bassi: il clima olandese – ben diverso da quello italiano – gli permette (o gli impone) di concentrarsi appieno sul suo lavoro.

Il viaggio a l’Alhambra di Granada – in autunno 1922 – costituì, comunque, un’autentica rivelazione per Escher. La scoperta dell’astrazione. Il grande matematico H.S.M. Coxeter afferma: “l’arte di riempire un piano con uno schema ripetuto raggiunse l’apice nella Spagna del 13º secolo, dove i Mori usarono tutti i 17 gruppi di simmetria nelle loro intriganti decorazioni all’Alhambra. La loro predilezione per gli schemi astratti era dovuta alla stretta osservanza del precetto del Corano “tu non disegnerà una figura…””. Fu proprio Coxeter ad aiutare Escher a comprendere il valore e il significato matematico delle proprie opere.

Scriverà lo stesso Escher “molto tempo fa, nel corso di uno dei miei viaggi, mi capitò di trovarmi in questo campo (la divisione regolare del piano); vidi un alto muro e poiché avevo il presentimento di trovare qualcosa di enigmatico e sconosciuto lo scavalcai con grande fatica. Dall’altra parte c’era un deserto che attraversai faticosamente fino a quando seguendo un complicato percorso, mi trovai su una soglia: davanti a me si spalancavano le porte della matematica. (…) Mentre disegno mi sento come un medium, controllato dalle creature che sto evocando. E come se esse stesse scegliessero le forme in cui apparire. E non si curano, durante la loro nascita, della mia opinione critica e non riesco a esercitare alcuna influenza sulle dimensioni del loro sviluppo. Di solito sono creature difficilissime ostinate”.

mostra Escher Palazzo Reale 2016

mostra Escher Palazzo Reale 2016

Sito web della mostrahttp://www.mostraescher.it/

BIGLIETTI mostra ESCHER a Palazzo Reale di Milano:

audioguida inclusa

Biglietto Intero € 12,00
Biglietto Ridotto € 10,00
Visitatori dai 6 ai 26 anni, visitatori oltre i 65 anni, portatori di handicap, soci Touring Club con tessera, soci FAI con tessera, possessori di biglietti aderenti all’iniziativa “Lunedì Musei” (Poldi Pezzoli / Museo Teatrale della Scala), militari, forze dell’ordine non in servizio, insegnanti, possessori Rinascente card e dipendenti previa esibizione di tesserino di riconoscimento, soci Coop Lombardia previa esibizione della tessera socio, clienti, agenti e dipendenti Generali, dipendenti Reggiani del tesserino di riconoscimento, dipendenti Trenitalia previa esibizione di tesserino di riconoscimento.
Ridotto Card Musei Lombardia € 8,00
Ridotto Speciale € 6,00
Dipendenti Gruppo 24 ORE (eventuale accompagnatore al seguito € 10,00), Dipendenti Comune di Milano con badge (eventuale accompagnatore al seguito € 10,00), volontari Servizio Civile muniti di tesserino, giornalisti con tesserino ODG non accreditati, dipendenti M&G (+ 1 accompagnatore) e clienti (previa esibizione di attestato di riconoscimento), dipendenti ATM con badge e abbonati annuali ATM che presentano in biglietteria la tessera ATM in corso di validità insieme alla Carta Club o, in alternativa, insieme alla allo scontrino di acquisto o di rinnovo dell’abbonamento annuale. Se l’abbonamento è acquistato tramite la propria azienda, sarà necessario mostrare la mail inviata da ATM, attestante la validità e la tipologia di abbonamento annuale caricato sulla tessera elettronica. (Per maggiori informazioni clicca qui).
Omaggio
Minori fino a 6 anni, un accompagnatore per disabile che presenti necessità, giornalisti con tesserino ODG per servizio e preventivamente accreditati a press@arthemisia.it, tesserati ICOM, guide turistiche munite di tesserino di abilitazione, dipendenti Soprintendenza dei Beni Architettonici di Milano, possessori coupon omaggio, possessori Vip card Arthemisia Group

Biglietto Famiglia
1 o 2 adulti + bambini (da 6 a 14 anni) = adulto € 10,00 – bambini € 6,00.
Ridotto Gruppi € 10,00 
Gruppi di almeno 15 persone
Gratuità: 1 accompagnatore per ogni gruppo
Sistema di microfonaggio obbligatorio e incluso nel prezzo
Ridotto Gruppi Touring Club o FAI € 6,00
Gruppi organizzati direttamente dal Touring Club e dal FAI
Gratuità: 1 accompagnatore e 1 guida per gruppo
Sistema di microfonaggio obbligatorio e incluso nel prezzo
Ridotto scuole € 6,00
Gruppi di studenti di ogni ordine e grado 
Gratuità: 2 accompagnatori per ogni gruppo scolastico
Sistema di microfonaggio obbligatorio e incluso nel prezzo

Speciale 2×1 Trenitalia
I possessori di Cartafreccia muniti di biglietto, in formato digitale o cartaceo, con cui si è raggiunta Milano (in una data antecedente al massimo tre giorni da quella della visita) pagando un ingresso intero, avranno diritto ad un omaggio per un accompagnatore, valido per l’ingresso immediato alla mostra di Escher.

Diritti di prenotazione e prevendita:
Gruppi e singoli € 2,00 per persona
Scolaresche € 1,00 per studente
Per garantire una regolare programmazione delle visite alla mostra a Palazzo Reale, la prenotazione con prepagamento è obbligatoria nel caso di scolaresche e gruppi, sia quando è richiesto l’ausilio di una guida sia nei casi in cui tale servizio non sia richiesto.

 

Visite guidate mostra Escher

Gruppi € 110,00 visita guidata – € 130,00 visita guidata inglese
Scuole € 80,00 visita guidata – € 90,00 visita guidata inglese

Informazioni e prenotazioni
T +39 02 89 29 711

UFFICI STAMPA
ARTHEMISIA GROUP
Adele Della Sala
ads@arthemisia.it
Anastasia Marsella
am@arthemisia.it
Salvatore Macaluso
sam@arthemisia.it
Flavia Sciortino
press@arthemisia.it I T.
+39 06 69380306

24 ORE CULTURA – GRUPPO 24 ORE
Michela Beretta
michipress.mb@gmail.com
Stefania Coltro
s.coltro@gmail.com

MAE Milano Arte Expo, magazine dell’Art Center Spazio Tadini  è diretto da Francesco Tadini e Melina Scalise, giornalista  – mail: milano.arte.expo@gmail.com –  ms@spaziotadini.it – telefono 3662632523 .

Milano Arte Expo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *