GRAPE Wine Food & Lounge Bar via Lazzaro Papi 10 – Milano Enoteche, Wine Bar e Vinerie

GRAPE Wine Food & Lounge Bar

GRAPE Wine Food & Lounge Bar via Lazzaro Papi 10

Enoteche, Wine Bar e Vinerie: GRAPE Milano Wine Food & Lounge Bar via Lazzaro Papi 10 (vedi MAPPA), recensione di Samanta Airoldi – Oggi…a spasso con Bacco 😉 … Sono incappata nel folle e rubicondo Dio dai riccioli color vinaccia mentre lui se ne stava beatamente seduto nel dehor di Grape Milano, immerso nella splendida cornice di Porta Romana.

Grape Milano è arrivato poco più di un anno fa a rallegrare il mio quartiere portando i colori e i sapori vivi e vitali del Salento.

Tre Pietre Sannio Aglianico DOC 2011 Cortenormanna

Tre Pietre Sannio Aglianico DOC 2011 Cortenormanna

Al timone del locale Fernando Vitali e la moglie Anna Rita Giannotta, salentini “doc” di Patù, per la precisione, splendido paese in provincia di Lecce, vicino alla nota necropoli Le 100 Pietre.

Un bistrot dall’atmosfera familiare, calda e accogliente che si estende su due piani più un grazioso dehor.

Fernando Vitali vive in Porta Romana da più di 20 anni e ha voluto regalare al quartiere un assaggio verace della sua terra proponendo piatti tipici del Salento come i critimi, o, come mi specifica lui, “la rucola di mare”; il pecorino salentino “da servire, rigorosamente, con la nostra confettura di peperoni, che puoi trovare solo qui da noi”.

Teti Greco di Tufo - DOP-DOCG 2011- Tenuta Mavì

Teti Greco di Tufo – DOP-DOCG 2011- Tenuta Mavì

Imperdibili le olive ripiene di mandorle e le pittule o “gnocco fritto salentino” , precisa la signora Annarita che ogni giorno, con le sue mani, prepara la puccia “il nostro pane tipico, farcito già nell’impasto con pomodori, zucchine, olive verdi e cipolle” ; altra “chicca” del Salento che si può gustare da GrapeMilano il purè di fave con cicorina selvatica e, per chiudere in dolcezza, come non menzionare il pasticciotto leccese, dolce tradizionale, preparato ogni mattina da Annarita, che fa compiere un “trip” dalla terra al paradiso nel giro di un paio di morsi 😉

Alleria- pinot grigio- IGT 2011- Terre di Sileno

Alleria- pinot grigio- IGT 2011- Terre di Sileno

La sezione “vini” si distingue per un’attenta selezione delle cantine, finalizzata a creare abbinamenti in grado di regalare autentiche esperienze di gusto, dall’aperitivo alla cena!

I vini non provengono solo da cantine del Salento, Fernando Vitali ha operato una scelta di più ampio respiro per andare incontro alle esigenze di una clientela trasversale e multiculturale come il pubblico milanese che frequenta GrapeMilano.

Il Wine Food & Lounge Bar Grape Milano, infatti, vuole rivolgersi a più di un target: dal tradizionalista amante dei gusti decisi e genuini del Sud, al milanese curioso di sperimentare sapori ai quali non è avezzo fino alle giovani compagnie di amici che s’incontrano all’ora dell’ happy hour, rito imperdibile per noi meneghini “doc” (eh già…pure noi abbiamo la “doc” 😉 ).

Sciupafemmine- DOC- 2013- le grotte di sileno

Sciupafemmine- DOC- 2013- le grotte di sileno

La scelta enologica è davvero ampia, lo si nota appena si entra dall’ esposizione di bottiglie dietro al bancone, e scegliere non è affare semplice, eppure Fernando, armatosi di buona pazienza, ha saputo scovare le 5 etichette che lui ritiene le migliori del suo locale.

In vetta alla classifica non poteva non esserci un vino corposo, strutturato e dal marcato accento del Sud:  Tre Pietre, un Sannio Aglianico DOC del 2011 proveniente dalla cantina campana Cortenormanna. Un vino dal gusto secco, caldo di alcool, abbastanza morbido, fresco di acidità e piuttosto tannico, di buona struttura, equilibrato ed armonico

Spumante brut Marai de Marai- cantina Fass Marai

Spumante brut Marai de Marai- cantina Fass Marai

Proseguiamo il nostro dionisiaco viaggio con un conturbante Sciupafemmine, verace Rosso del 2013 (DOC), proveniente dalla cantina Le Grotte del Sileno.

La stessa cantina ci regala anche un Brut Rosè (IGT), rosè vivace e frizzante del 2013, perfetto per i nostri aperitivi estivi.

Al quarto posto tra i vini suggeriti da Grapemilano troviamo Ares, un focoso e corposo rosso del 2012 prodotto dalla cantina Masseria Surani di San Pietro in Cairano.

E concludiamo la classifica dei 5 vini consigliati da GrapeMilano con un bel bianco, un vero e proprio nettare divino, il nome stesso già ne è indice: Teti, un greco di Tufo del 2012 ( DOP/DOCG) proveniente dalla Tenuta Mavì.

Timoleonte- IGT 2011- cantina Agrogento

Timoleonte- IGT 2011- cantina Agrogento

Un vino che sa distinguersi per il suo color giallo paglierino e la sua ricca complessità strutturale ed aromatica: è sapido, con un corpo pieno ed equilibrato dalla fresca acidità.

Incanterà i vostri sensi proprio come Teti, splendida ninfa nereide capace di accrescere il suo fascino progressivamente, attraverso continue metemorfosi. Proprio come Teti, il Greco di Tufo si distingue da molti vini bianchi per la virtù di migliorare con il tempo.

Ma, come sempre, noi milanesi amiamo anche fare un po’ di testa nostra e alle bollicine difficilmente sappiamo rinunciare: sono così folli e fashion del resto!

Tra i vini più richiesti dal pubblico della “Milano da Bere” troviamo in vetta alla Top Five uno spumeggiante Marai de Marai, uno spumante brut extradry del 2014 della cantina Fass de Marai della Valdobbiana.

Vino Rosso Montepulciano d'Abruzzo DOC Riserva Praesidium 2010

Vino Rosso Montepulciano d’Abruzzo DOC Riserva Praesidium 2010

Per i palati più esigenti ed esperti un favoloso Cartizze, ribattezzato anche lo “champagne italiano” spumante DOCG della cantina Villa Sandi, dall’inconfondibile gusto raffinato e brioso.

Al terzo posto Alleria, un Pinot Grigio del Salento prodotto dalla già citata cantina Le Grotte di Sileno (IGT 2011)

Il quarto posto tra i vini più richiesti al Grapemilano se lo aggiudica un vino siciliano, un rosso corposo senza “se” e senza “ma”: Timoleonte, un IGT del 2013 della cantina AgroGento.

E al quinto posto, richiesto da autentici intenditori, un vera perla: Praesidium, un Montepulciano d’Abbruzzo, DOC del 2013, bottiglia numerata, di cui sono state prodotte solo 12.800 bottiglie, proveniente dalla cantina Praesidium.

Salice Salentino, rosso barricato, DOP 2008, Terra Noscia

Salice Salentino, rosso barricato, DOP 2008, Terra Noscia

GrapeMilano, tra i vini tipici del Salento, ne segnala anche un paio che si distinguono per la corposità e il sapore deciso, non prodotti ma distribuiti dall’azienda Terra Noscia:

Salice Salentino, un rosso barricato, riserva 2008 (DOP): un vino rosso rubino, fruttato e vellutato con sentori di lampone ottenuto dall’uvaggio tra Negramaro e Malvasia nera.

Rosato Spriculizzi (IGP 2013) che si caratterizza per il gusto fruttato e accattivante, perfetto per aperitivi o cene a base di pesce.

E dopo questa sfilza di “gioiellini al calice” , da Porta Romana al Salento, passando dal Trentino alla Sicilia…cin cin a tutti 😉

Http://www.grapemilano.it

Http://www.facebook.com/grapemilano

Samanta Airoldi

…. > leggi anche gli altri articoli di Samanta Airoldi, per la rubrica “Perle di Follia” del magazine Fine Art & Lifestyle Milano Arte Expo.

 

Samanta Airoldi

–

Il magazine Fine Art & Lifestyle Milano Arte Expo, diretto da Melina Scalise (giornalista professionista, ufficio stampa e co – ideatrice con Francesco Tadini e presidente della Casa Museo Spazio Tadini) – mail: milano.arte.expo@gmail.com –  ms@spaziotadini.it – ringrazia la fashion blogger e filosofa Samanta Airoldi per il testo e la selezione delle immagini sul GRAPE Milano Wine Food & Lounge Bar di via Lazzaro Papi 10 e il locale per la selezione dei vini.

Melina Scalise

Melina Scalise, direttore del magazine d’Arte Design Fashion Fotografia e Lifestyle fondato insieme a Francesco Tadini

–

Milano Arte Expo

–

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *