ALVIERO MARTINI 50 anni tra grafica, moda e design a Milano Art Gallery – di Melina Scalise

Alviero Martini

Alviero Martini mostra a Milano Art Gallery

Mostre ed eventi date Fuorisalone 2016: Alviero Martini 50 anni tra grafica, moda e design a Milano Art Gallery – di Melina ScaliseIl mondo in una valigia … Se Milano è la capitale della moda nel mondo non può che rendere omaggio ai suoi geni creativi. Questa volta è il turno di Alviero Martini che festeggia i suoi 50 anni di carriera con un’esposizione da non perdere presso la Milano Art Gallery di via Alessi 11 (vedi MAPPA) a cura del semiologo Alberto D’Atanasio con l’organizzazione di Salvo Nugnes, titolare della galleria e di Agenzia Promoter.

Melina Scalise e Alviero Martini

Melina Scalise e Alviero Martini a Milano Art Gallery per la mostra che resterà aperta nelle date Fuorisalone 2016

La mostra ontologica si articola su due livelli e racconta il suo percorso artistico dagli esordi fino agli ultimi successi creativi.

Alviero Martini inizia la sua carriera giovanissimo, appena quattordicenne mostrando subito un talento poliedrico in quanto inizia subito a lavorare come costumista, ma anche come attore e con nomi di non poco conto come Pier Paolo Pasolini in cui recita nell’opera Affabulazione con Vittorio Gassman.

Ma il suo successo vero e proprio nasce per apparentemente caso, come ha raccontato ieri attorniato da tanto pubblico e molti suoi amici e ammiratori. Alviero Martini, nel cercare qualcosa di nuovo nell’allestire una vetrina, decide di incollare una mappa geografica su una valigia e da quella semplice intuizione creativa nasce un carriera che ancora oggi miete successi a livello internazionale.

Alviero Martini

Fuorisalone 2016 mostre ed eventi a Milano: Alviero Martini alla Milano Art Gallery

La valigia in questione è esposta presso Milano Art Gallery fino a 15 maggio 2016 e conserva, nella sua originalità, la stessa forza comunicativa del 1987. Da quella valigia nasce il marchio 1A Classe che gli americani lo individuano come Style Maker, ovvero creatore di stili e, nel suo caso, di un nuovo concetto di viaggiare. Nel viaggio e nella metafora di esso c’è infatti tutto il nostro essere oggi: persone in costante movimento, alla scoperta del mondo, ma sempre più anche di se stessi.

La valigia, simbolo del viaggio si trasforma, con l’intervento di Alviero Martini, in qualcosa di diverso da quel momento in poi. Nell’immaginario collettivo, la valigia era rimasta ancorata al bagaglio degli anni 60, fatto di cartone e legata con lo spago, portatrice di speranze e nuova vita. Il lusso era “non dover viaggiare” ovvero dimostrare di stare bene nella propria casa perché non c’era bisogno di migrare per soddisfare i propri bisogni.

ALVIERO MARTINI

ALVIERO MARTINI

Il viaggio, prima ancora nel tempo, era associato all’idea dell’esplorazione, degli affari e mai interpretato come traguardo di benessere, relax, lusso. Negli anni 80, quelli della “Milano da bere” il benessere diffuso trasforma il viaggio in un nuovo status symbol e, per esempio nasce la moda di farlo diventare il regalo di lusso anche per gli sposi al posto dell’arredo per la casa.

Alviero Martini, con la cartina applicata sulla valigia è riuscito a sintetizzare, al momento giusto e con un segno chiaro ed evidente, il cambiamento sociale in atto. Quel segno, quella cartina ha rappresentato – per il viaggiatore che la portava – il possesso del mondo.

Salvo Nugnes

Salvo Nugnes, Elena Gollini e Melina Scalise a Milano Art Gallery

Nel 2006 Alviero Martini lancia la linea ALV (Andare Lontano Viaggiando) costituita da valigie, borse, vestiti e accessori che si contraddistinguono con un nuovo “tag”, per usare il linguaggio del web, ovvero i timbri del passaporto. Anche qui il genio creativo e artistico lo porta a guardare lontano.

Il poter viaggiare non è più oggi un lusso, ma la libertà di poter superare le frontiere. Grazie a questa ultima produzione nel 2010 Martini vince The Look of the Year Fashion Awards.

Nella mostra a Milano Art Gallery è possibile vedere anche le ultime creazioni, ma l’esclusiva espositiva è soprattutto nel racconto degli esordi, dei suoi disegni a matita, del suo “fare manuale” e sapiente a ricordare che l’idea di ogni creativo non può prescindere dalla capacità di prendere in mano una matita prima di cominciare qualunque viaggio, prima ancora di qualunque valigia.

Melina Scalise

MAE Milano Arte Expo, magazine Fine Art, Design, Fashion & Lifestyle è diretto dal Melina Scalise (giornalista professionista, ufficio stampa e co – ideatrice con Francesco Tadini e presidente della Casa Museo Spazio Tadini) – Per informazioni e contatti mail: milano.arte.expo@gmail.com –  ms@spaziotadini.it .

Melina Scalise

Melina Scalise

Milano Arte Expo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *