David Bowie: a Spazio Oberdan Milano con i i film del Duca Bianco – di Maria Zizza

David Bowie Spazio Oberdan

David Bowie Spazio Oberdan

David Bowie: omaggio al Duca Bianco dello Spazio Oberdan Cineteca Milano con la rassegna dei film – di Maria Zizza. Le serate, gli omaggi e i tributi a David Bowie si sono sprecati a quasi un mese dalla sua morte. La rassegna proposta dalla Cineteca Italiana ci ricorda quanto Bowie sia stato artista a tutto tondo, una delle personalità più geniali ed eclettiche del ‘900.

Dal 5 all’11 febbraio, allo Spazio Oberdan (vedi MAPPA) vanno in scena i film che l’hanno visto protagonista o in cui ha avuto una piccola parte, che tutti ricordiamo e a cui siamo affezionati, oppure semplicemente film di cui ha curato la colonna sonora e che hanno contribuito a creare i suoi personaggi.

David Bowie

David Bowie Duca Bianco Spazio Oberdan

Si parte il 5 febbraio con “Furyo”, con musiche firmate Bowie, e “Oddity” un piccolo cortometraggio realizzato come omaggio al Duca Bianco firmato dagli autori di Blob (il programma di Rai 3).

Si va avanti con due grandi classici il giorno successivo “Miriam si sveglia a mezzanotte” di Tony Scott e “L’uomo che cadde sulla terra”, di Nicolas Roeg, il film in cui Bowie ha esordito come attore, tratto dall’omonimo romanzo di Walter Tevis.

Si prosegue poi con “Sound and Vision”, un documentario che Rick Hull ha dedicato proprio a Bowie nel tentativo di esaltarne il trasformismo e l’autenticità, (tra l’altro il nome di una rassegna che lo Spazio Oberdan ha dedicato al connubio musica e film).

In calendario anche “Christiane F., Noi i ragazzi dello zoo di Berlino”, l’ormai arci nota storia tratta dal libro di Christiane F., in cui la ragazza racconta la propria dipendenza dall’eroina, con la colonna sonora del famoso concerto di Berlino, in cui il motivo It’s too late di “Station tio Station” irrompe nella vicenda personale della ragazzina. C’è spazio poi anche per “Absolute Beginners”, basato sul romanzo di Colin MacInnes.

Nella rassegna anche altre due chicche “Gigolò” di David Hemmings con la Dietrich al suo ultimo film, ambientato nella Berlino degli anni ‘20 e “L’ultima tentazione di Cristo”, il vangelo secondo Martin Scorsese che oltre a Bowie vede sullo schermo un cast d’eccezione con Willem Dafoe e Harvey Keitel.

Il 10 febbraio, è prevista la proiezione di “Basquiat” di Julian Schnabel, pellicola del 1996 in cui Bowie interpreta Andy Warhol nella biografia di Jean-Michel Basquiat.

In programma anche il thriller fantascientifico Moon, diretto dal figlio di Bowie Duncan Jones.

L’occasione per riscoprire piccole e grandi pellicole su grande schermo.



website:

http://oberdan.cinetecamilano.it/eventi/david-bowie-omaggio-al-duca-bianco/

Maria Zizza

…. > leggi anche gli altri articoli della rubrica di Maria Zizza per Milano Arte Expo magazine.

Maria Zizza

MAE Milano Arte Expo, diretto da Melina Scalise (giornalista e guida, assieme a Francesco Tadini, dell’HUB di Loreto / Lambrate – e sede per il Fuorisalone 2016 – Spazio Tadini in via Jommelli 24)  – mail: milanoartexpo@gmail.com –  ms@spaziotadini.it – ringrazia Maria Zizza per il testo sull’omaggio a David Bowie a Spazio Oberdan di Milano.

Melina Scalise

Melina Scalise, direttore Milano Arte Expo magazine d’Arte, di Design, Fashion Fotografia e Lifestyle

 

 

Milano Arte Expo

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *