Le Scemette a Open Milano in viale Montenero 6 – di Samanta Airoldi

Le Scemette

Le Scemette a Milano

Le Scemette a Open Milano in viale Montenero 6 – di Samanta Airoldi – Non crederete mai a cosa mi è successo mercoledì 2 dicembre a Milano… Me ne stavo tranquilla da Open – il mio “ecosistema creativo” preferito – seduta su un divanetto, circondata da libri di ogni genere, leggevo un po’ mentre sorseggiavo una birra artigianale…quando sono incappata in un gruppo di Scemette!

Gruppo comico Le Scemette

Gruppo comico Le Scemette

Sette donne, tutte diversissime tra loro, animate dalla grottesca convinzione di farmi riflettere su importanti questioni sociali e psicologiche riuscendo pure a farmi ridere…Ma vi pare? Io, filosofa razionalista? E sapete qual è l’elemento più assurdo? Che ci sono riuscite!

All’improvviso mi sono trovata immersa in uno spettacolo “seriamente comico”, dove, al posto degli ormai usuali monologhi in cui un attore entra mentre l’altro esce, questo folto gruppetto di donzelle animavano la scena tutte insieme dando vita a sketch dal sapore decisamente “Pop” (e da queste “scenette” nasce il nome Scemette)!

Le Scemette

Le Scemette attrici comiche

Per me, autrice e sostenitrice della Pop Filosofia, incontrare un Teatro Pop, è stata una piacevolissima sorpresa: trovarsi a ripensare alla scala di valori etici su cui un individuo può costruire la propria vita di fronte ad una giovane donna che tenta il suicidio perché mollata all’altare e che, in procinto di gettarsi nel Naviglio, fa outing con due sconosciute del tutto diverse da lei per provenienza ed estrazione sociale; fare i conti con lo stupore di scoprire che un ex compagno di liceo ha cambiato sesso mentre un’altra ha intrapreso la carriera di pornoattrice; cercare di far ragionare l’amica “oca” che ha perso la testa per un furbacchione sanguisuga…

Le Scemette combattono gli stereotipi “esasperandoli”, attraverso sette differenti tipi di comicità che non si appiattiscono l’uno sull’altro ma convivono in un divertente equilibrio osmotico di reciproco arricchimento.

Le Scemette

Le Scemette – Zelig

Come afferma Giovanna Donini, una delle autrici “Noi non facciamo comicità accanendoci contro i presunti difetti maschili. Noi preferiamo metterci in gioco in prima persona ironizzando sui nostri stessi modi di essere!” Perché finché si combatte “contro”, nessuna guerra potrà mai essere vinta, men che meno la guerra contro la violenza sulle donne di cui Le Scemette, con i loro sketch, si fanno portavoce! La vera forza sta nel prendere atto di ciò che siamo e saperci ridere sù senza drammi: proposte positive che aprano spiragli a nuove possibili forme di convivenza e non attacchi all’altro sesso!

Sette attrici donne, un’autrice donna, una regista donna… Le Scemette, con acuta irriverenza e serissima ironia, combattono non solo gli stereotipi sul palco ma anche calato il sipario smentiscono una delle tante credenze infondate che ammorbano la nostra società: la diffusissima convinzione che noi del “gentil sesso” non sappiamo collaborare! Questo agguerritissimo gruppo tutto al femminile lavora insieme con successo da più di 2 anni ormai e il rispetto delle diversità unito all’apertura e disponibilità ad apprendere l’una dall’altra, le ha rese un team vincente sotto tutti i punti di vista! Infatti in questi 2 anni si sono già aggiudicate ben 2 riconoscimenti: nel 2014 hanno vinto il Premio alla Comicità Gianni Palladino e quest’anno si sono meritate il Premio Giorgio Faletti come Novità Comica del 2015.

Open Milano

Le Scemette – Open Milano

Una comicità intelligente, che si sofferma sui pregiudizi per rivelarne la dimensione irrazionale, il tutto condito da battute che alternano un repertorio più “popolano” a freddure dal taglio british: l’unione di diversi registri può partorire cori più ricchi e vivi e Le Scemette ne sono la conferma!

Le Scemette

Le Scemette

Lo sketch rappresenta un ritorno alle origini della dimensione umoristica: “meno battute e più situazioni“, come sottolinea Giovanna Donini che, provenendo dal mondo del giornalismo e dell’autoraggio televisivo, ha saputo coniugare testi leggeri e temi “pesanti”.

E così, tra un tentato suicidio, una riunione di madri preoccupate per il futuro incerto dei loro figli “super-eroi senza super poteri”, un’amica che non legge ma cade facilmente nelle trappole dei venditori di folletti, una riunione non priva di sorprese tra ex compagni di scuola e un manicomio dove le pazienti si calano in giochi di ruolo che ricordano tanto I fisici (Die Physiker, 1961) – commedia grottesca del drammaturgo svizzero Friedrich Dürrenmatt .Le Scemette ci ricordano una verità importante: per fare le “sceme” è indispensabile una grande intelligenza!

Note Biografiche: Le Scemette nascono nel 2013 da un’idea di Giovanna Donini, giornalista e autrice televisiva. Il gruppo si compone di 7 attrici comiche italiane: Rossana Carretto, Alessandra Ierso, Alessandra Sarno, Laura Magni, Cinzia Marseglia, Viviana Porro, Nadia Puma.

Nel 2014, dopo il successo sul palco di Zelig, debuttano online per il blog del Corriere della Sera “La27Ora“.

Nel 2015 debuttano in teatro a Milano e a Roma con lo spettacolo “Ci vuole un Fisico Intelligente” scritto da Giovanna Donini, Viviana Porro e Marco Del Conte per la regia di Paola Galassi.

Tutte le info: Http://www.facebook.com/lescemette

Samanta Airoldi

…. > leggi anche gli altri articoli della rubrica per Milano Arte Expo magazine Perle di Follia di Samanta Airoldi

Samanta Airoldi

MAE Milano Arte Expo, diretto da Melina Scalise (giornalista e presidente della Casa Museo Spazio Tadini ideata con Francesco Tadini) – mail: milanoartexpo@gmail.com –  ms@spaziotadini.it – ringrazia la lifestyle & fashion blogger Samanta Airoldi per l testo e le immagini dedicati al Gruppo comico Le Scemette.

Melina Scalise

Melina Scalise, direttore del magazine d’Arte Design Fashion Fotografia e Lifestyle fondato insieme a Francesco Tadini

Partecipa al concorso fotografico  organizzato dal magazine Milano Arte Expo Photo Prize “Instaworld Milano 2015″ attraverso il social dedicato alla fotografia Instagram. Seguirà una grande mostra fotografica a Milano nel 2016.

Milano Arte Expo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *