Silbernagl Undergallery Navigli Street, Milano – di Annalisa D’Amelio The Art Runner

Kraser

Kraser – Anhelos, acrilici su tela cm 100×100

Silbernagl Undergallery Navigli Street – di Annalisa D’Amelio The Art Runner per Milano Arte Expo (magazine Arte Design Fashion Fotografia e Lifestyle della Casa Museo Spazio Tadini). Mercoledì 11 Novembre m’invitano ad un vernissage sul Naviglio Grande alla SILBERNAGL UNDERGALLERY NAVIGLI STREET.

SILBERNAGL UNDERGALLERY

SILBERNAGL UNDERGALLERY, UP – DOCKING – TRANSFORMATION! Max Ferrigno – Solo Show

Sono subito colpita dalla particolarità della galleria, piccola e accogliente, pareti bianche con travi a vista che danno calore all’ambiente e la rendono caratteristica. Il vernissage è dell’artista Max FerrignoUp Docking Transformation!” solo show.

In effetti è una mostra molto scenografica, animata da un dj set e dalla presenza di due ragazze cosplayer che hanno movimentato la mostra e la serata.

L’ho trovata un’ idea simpatica, coinvolgente e a tema con la mostra, traducendo così l’elemento pittorico in un’umanizzazione dell’opera d’arte. La mostra è a cura di Mario Manduzio con la direzione artistica di Flavia Vago

Ho subito intuito che la gallerista è una persona poco conforme alle regole, ma molto unconventional. Non aspetto tempo e le chiedo un appuntamento per una chiacchierata di approfondimento sul suo lavoro, lei accetta subito!

Venerdì 13 Novembre ore 17:30 sono da lei in galleria.

reFRESHink

SILBERNAGL UNDERGALLERY NAVIGLI STREET – reFRESHink – Stormo- acrilico su tela cm 50×50

Arrivo e dopo i saluti e una prima chiacchierata di “riscaldamento e sciogli imbarazzi iniziali”, ci spostiamo nella stanza posta al di dietro quella d’ingresso della galleria, per avere la tranquillità giusta e per dare ufficialmente inizio al nostro incontro. Ci accomodiamo una di fronte all’altra su due bellissime sedie d’epoca.

Raffaella Silbernagl m’inizia a parlare del suo percorso di vita naturale nel mondo dell’arte, anche la sua famiglia si è sempre occupata d’arte, ma nello specifico di antiquariato. Infatti lei ha avuto la sua prima esperienza lavorativa personale, creandosi un piccolo spazio all’interno della galleria di suo padre, in una piccola stanza sotterranea per occuparsi di arte contemporanea con la richiesta di avere la possibilità di una delle tre vetrine della galleria per esporre la sua visione non convenzionale rispetto a quella familiare. Possibilità concessa!

Andrea Ravo Mattoni

Andrea Ravo Mattoni

Da lì inizia in suo percorso underground in tutti i sensi, sia di ubicazione della sua attività che nel suo atteggiamento nei riguardi del suo lavoro.

Per lei è diventata una philosophy avere piccoli spazi posti sempre al di sotto delle strade di passaggio.

Ha continuato a mantenere lo stesso atteggiamento anche quando per varie vicissitudini di vita si è dovuta trasferire vicino a Varese, dove ha trasferito la sua attività, anche qui, sempre in una stanza posta al di sotto della sua abitazione.

La SILBERNAGL UNDERGALLERY NAVIGLI STREET nasce ufficialmente nel 2013. Continua anche in questo nuovo progetto a mantenere il suo atteggiamento underground e di ricerca di arte contemporanea attraverso nuovi linguaggi e che abbiano un’alta qualità di realizzazione.

Attualmente segue artisti che sviluppano lavori attraverso un linguaggio contemporaneo mitico surrealista, tipo: Max Ferrigno, Max Papeschi e Davide Mancoso.

SeaCreative

SeaCreative – Banda del rullo – acrilico su tela cm 70×50

La sua ricerca però, non si ferma qui, di suo particolare interesse sono artisti che si occupano di street art.

E’ stata colpita in particolar modo da una citazione di Bansky:

Non c’è artista disposto a soffrire per la propria opera, ma perché sono così pochi quelli che hanno voglia d’imparare a disegnare?”.

Infatti, lei ama particolarmente il concetto del disegno espresso nel lavoro della street art, la sincerità nell’esecuzione, lo sviluppo del lavoro e la fruibilità diretta verso le persone. Raffaella cerca di trasformare il lavoro “street” e portarlo sia in galleria che attraverso fiere d’arte che attraverso lo sviluppo di idee progettuali con ogni singolo artista.

Luigi Vine Semeraro

Luigi Vine Semeraro – Vine, acrilici su tela cm 60×60

A questa donna dai capelli rossi piace cambiare, è una persona sempre aperta a nuove proposte, non riesce a mantenere un unico filone di analisi. Tant’è vero, vi do una piccola anticipazione, che la sua prossima mostra sarà sugli animali. Ho notato con molto piacere che è una persona aperta al dialogo, non è unilaterale neanche nel suo lavoro. Ricerca sempre un confronto con l’altro, ama il senso della dualità. Ne è la riprova che con il suo fidato curatore Mario Manduzio, con il quale ha un rapporto di stima, di rispetto, di amicizia condividano e si confrontino sempre sui progetti che intendono sviluppare in galleria. Questo suo atteggiamento mi è stato confermato dalla presenza, arrivata in un secondo momento, dello stesso curatore durante la nostra chiacchierata. E’ suo piacere avvalersi sempre di altri occhi al fine di un’analisi comune.

Ed è mio piacere mostrarvi alcuni dei lavori dei suoi street artists, tra cui:

Kraser, SeaCreative, reFRESHink, Andrea Ravo Mattoni, Luigi Vine Semeraro

Silbernagl Undergallery

Silbernagl Undergallery Navigli Street – reFRESHink -Cresta Fucsia – acrilico su tela cm 80×60

Vi auguro una buona visione e colgo l’occasione per ringraziare Raffaella per la sua disponibilità e carineria e per essersi messa a mia disposizione dedicandole una bellissima canzone degli Abba: Dancing Queen:

You can dance, you can jive, having the time of your life
See that girl, watch that scene, dig in the Dancing Queen

Friday night and the lights are low
Looking out for the place to go
Where they play the right music, getting in the swing
You come in to look for a king
Anybody could be that guy
Night is young and the music’s high
With a bit of rock music, everything is fine
You’re in the mood for a dance
And when you get the chance…

You are the Dancing Queen, young and sweet, only seventeen
Dancing Queen, feel the beat from the tambourine
You can dance, you can jive, having the time of your life
See that girl, watch that scene, dig in the Dancing Queen

You’re a teaser, you turn ‘em on
Leave them burning and then you’re gone
Looking out for another, anyone will do
You’re in the mood for a dance
And when you get the chance…

You are the Dancing Queen, young and sweet, only seventeen
Dancing Queen, feel the beat from the tambourine
You can dance, you can jive, having the time of your life
See that girl, watch that scene, dig in the Dancing Queen

A prestissimo con tutti voi!!

Annalisa D’Amelio, The Art Runner

Annalisa D'Amelio

> Leggi anche gli altri articoli della rubrica The Art Runner di Annalisa D’Amelio per Milano Arte Expo. Uno degli ultimi: Enzo Togo, l’arte è poesia e dialogo

MAE Milano Arte Expo, diretto dalla giornalista (e presidente della Casa Museo Spazio Tadini di Milano fondata con Francesco Tadini) Melina Scalise  – mail: milanoartexpo@gmail.com –  ms@spaziotadini.it – ringrazia Annalisa D’Amelio per il testo e la selezione delle immagini sulla galleria d’arte Silbernagl Undergallery Navigli Street a Milano in Alzaia Naviglio Grande, 4.

Melina Scalise

Melina Scalise

Partecipa al concorso fotografico  organizzato dal magazine Milano Arte Expo Photo Prize “Instaworld Milano 2015″ attraverso il social dedicato alla fotografia Instagram. Seguirà una grande mostra fotografica a Milano nel 2016.

Milano Arte Expo

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *