Artissima 2015 al Lingotto di Torino – di Maria Zizza

Artissima 2015

Artissima 2015 Fair – ph Giorgio Perottino

Fiere d’arte contemporanea: Artissima 2015 al Lingotto di Torino – di Maria Zizza (rubrica Arte e Fashion di Milano Arte Expo magazine, diretto da Melina Scalise). Che cosa abbiamo visto ad Artissima 2015? L’edizione appena conclusa, la ventiduesima, è stata diretta per la quarta volta da Sarah Cosulich Canarutto e quest’anno ha proposto 207 gallerie da 35 paesi da tutto il mondo. Con il 67% di espositori stranieri e le 24 nuove gallerie giovani proposte, anche questa volta si è lavorato molto sul tema della ricerca e la contemporaneità.

Artissima

Artissima 2015 – MS_11R Eleven Rivington E Nesbit Installation view 11R Eleven Rivington NY

Se l’unione tra il mercato e la sperimentazione è stata fin dalla fondazione nel 1994 uno dei punti forti della rassegna, la recente edizione ha rafforzato questa interpretazione con le sue sei sezioni, di cui tre dirette da board di curatori e direttori di musei internazionali.

Capace di coinvolgere un’intera città, Artissima quest’anno ha, secondo le parole di Le Monde, trasformato Torino “in un happening gigante”, attirando un pubblico di altissimo profilo con mostre ed eventi speciali.

Artissima

Artissima 2015 -NE Hester E Nelson Germination Unit

Nel panorama dell’Oval al Lingotto, molto ricca la Main Section la sezione che ha raccolto 133 gallerie ritenute più consolidate e rappresentative del panorama artistico mondiale.

Sicuramente incoraggiante la New Entries riservata alle gallerie giovani più interessanti sulla scena internazionale; i partecipanti hanno meno di cinque anni di attività e sono per la prima volta ad Artissima.

Questa sezione ha ospitato 24 gallerie, di cui 21 straniere, dagli Stati Uniti con la newyorchese Hester alla Germania berlinese di Alexander Levy, dalla Francia della galleria parigina Laurent Mueller ai Paesi Bassi della Ornis A. Gallery. Art Editions, inaugurata nel 2012, ospita edizioni, stampe e multipli di artisti contemporanei di 7 gallerie.

Artissima

Artissima 2015 – NE Central Galeria de Arte_J_Rufino Untitled Letters from Areia series 2

Present Future è invece la sezione della fiera dedicata ai talenti emergenti. I giovani artisti sono stati selezionati da un team di curatori internazionali e presentati dalle loro gallerie di riferimento in un’area centrale della fiera, con un percorso espositivo appositamente studiato. Le opere degli artisti invitati erano proposte inedite realizzate ad hoc e progetti alla loro prima esposizione nel contesto europeo e italiano. Quest’anno erano presenti 20 artisti, presentati da 19 gallerie straniere e 1 italiana, scelti da un comitato curatoriale composto da 5 giovani riconosciuti curatori internazionali e coordinato da Luigi Fassi.

Artissima Torino

Artissima Torino – MS_Braverman Gallery B Etinger Eurydice The Graces Persephone

Back to the Future è invece la sezione speciale coordinata da Eva Fabbris – molto apprezzata anche dal grande pubblico – che storicamente si dedica alla riscoperta di grandi pionieri dell’arte contemporanea, attraverso mostre personali. Quest’anno era concentrata per la prima volta su opere prodotte nel decennio 1975-1985, considerato il periodo fondamentale per la lettura e l’interpretazione dell’arte di oggi.

Per4m è la parte, lanciata nel 2014, dedicata esclusivamente alla performance, la prima rassegna di questo genere nel panorama fieristico mondiale. Inclinazioni è un progetto espositivo speciale all’interno di Artissima per offrire una vetrina alle collezioni di arte contemporanea e alle istituzioni artistiche del Piemonte.

Artissima 2015

Artissima 2015 – Fondazione CRT Colombo

Quest’anno, a partire dal tema delle inclinazioni, si è voluto suggerire una geometria alternativa, obliqua, – che è contemporaneamente una tendenza artistica ma anche politica – in contrasto con la staticità tradizionale dell’ortogonalità di Torino. In questa parte del padiglione si potevano vedere le opere provenienti da istituzioni locali come il Castello di Rivoli, la GAM (con Casorati e Munari), la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (Urs Fischer) o il PAV (con Ugo La Pietra) e la Fondazione Merz, tanto per citarne alcune.

 Mario Merz

Artissima 2015 – Fondazione Merz – Mario Merz

Questa edizione con 52.000 presenze si può da considerare da record, ma più che i numeri in questo caso ciò che fa gioire e sorridere è aver visto una città così viva e in splendida forma e un team esperto che ancora una volta ha creato un evento aperto a tutti e in cui ognuno può trovare il proprio profilo coerente con i propri gusti estetici e i propri interessi. La scelta di unire l’esposizione al Lingotto con il festival musicale Club2Club, con la notte bianca dell’arte e tutti gli eventi collaterali è sicuramente la chiave del successo di questa manifestazione: una fiera riuscita e divertente, dunque, in una Torino che ha saputo mostrare il meglio di sé.

Maria Zizza

…. > leggi anche gli altri articoli della rubrica Arte & Fashion di Maria Zizza per Milano Arte Expo magazine. Uno degli ultimi è Missoni o dell’eleganza del colore, con la notizia della proroga della grande mostra al Museo MA*GA di Gallarate.

Maria Zizza

MAE Milano Arte Expo, diretto dalla giornalista (e presidente della Casa Museo Spazio Tadini di Milano fondata con Francesco Tadini) Melina Scalise  – mail: milanoartexpo@gmail.com –  ms@spaziotadini.it – ringrazia Maria Zizza per il testo – e la selezione delle fotografie relative alla Fiera d’arte Artissima 2015 che i è svolta dal 6 all’8 novembre all’Oval del Lingotto di Torino.

Melina Scalise

Partecipa al concorso fotografico  organizzato dal magazine Milano Arte Expo Photo Prize “Instaworld Milano 2015″ attraverso il social dedicato alla fotografia Instagram. Seguirà una grande mostra fotografica a Milano nel 2016.

Milano Arte Expo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *