Moda e negozi per Milano Expo 2015 e fashion store mappati con ModApp.it

Expo 2015 MilanoExpo 2015 – Moda, negozi, fashion store mappati con ModApp.it. Milano mette la moltiplica e pedala veloce preparandosi alla dolce invasione dei milioni di turisti di Expo 2015. Nascono anche un’app e un dizionario /guida tascabile dei segreti del Made in Italy in vista dell’Esposizione Universale.  >

Aiutare i visitatori di Expo 2015 a scoprire e apprezzare il grande patrimonio di qualità e artigianalità che contraddistingue il Made in Italy con l’aiuto di una App e una comoda guida tascabile per scoprire tutti i segreti della tradizione italiana. Questo l’obiettivo della campagna “Vendere alle diverse culture nel fashion retail, valorizzando le esperienze di eccellenze” messa a punto da Federazione Moda Italia-Confcommercio con il  contribuito del Comune di Milano e di Regione Lombardia.

“Uno strumento che permette di coniugare le esigenze degli acquirenti stranieri con l’offerta e la preparazione degli operatori commerciali di Milano”. Così l’assessore al Commercio, Attività produttive, Turismo Franco D’Alfonso che prosegue: “Un esempio efficace e produttivo di collaborazione tra Istituzioni, Associazioni e imprese per favorire e migliorare il rapporto tra i visitatori stranieri e la città. Città che da oggi saprà superare meglio le barriere linguistiche per far meglio conoscere e apprezzare i segreti e la tradizione artigianale del Made in Italy”.

“L’iniziativa che abbiamo sostenuto – aggiunge l’assessore regionale al Commercio e Turismo, Mauro Parolini – oltre a fornire ad esercenti e clienti un supporto utile e trasparente, si inserisce infatti in un ambito di promozione integrata dell’attrattività al quale stiamo dedicando molte energie”.

“Vendere alle diverse culture nel fashion retail, valorizzando le esperienze di eccellenze” è un progetto che nasce dall’esigenza del Comune di Milano, di Regione Lombardia e di Federazione Moda Italia – Milano di tutelare il consumatore straniero favorendone acquisti trasparenti e in linea con l’autenticità del Made in Italy, oltre a preparare il personale di vendita alle differenti abitudini d’acquisto della clientela, nonché stimolare gli imprenditori, i distributori e gli operatori del comparto moda, sia esso abbigliamento, calzaturiero o accessori, ad una crescente attenzione verso questo tipo di consumatore, migliorando così la propria attrattività soprattutto durante i sei mesi di Expo.

“L’obiettivo è di favorire il miglior approccio di vendita degli esercizi milanesi e lombardi alle diverse culture nel fashion retail: occorre arrivare preparati ad Expo e favorire la crescita e visibilità dei nostri negozi migliorando l’approccio ed il dialogo con i turisti stranieri – afferma Renato Borghi,presidente di Federazione Moda Italia-Confcommercio e FederModaMilano (Confcommercio Milano) – 20 milioni di visitatori, tra i quali moltissimi stranieri, sono una importante sfida per uno di sistemi commerciali più articolati del mondo nella moda, con una presenza di negozi multibrand che ci rende unici ed apprezzati dagli amanti del made in Italy e della qualità”.

Il progetto, che si svolgerà dal 1 marzo al 30 giugno 2015, si articola in cinque azioni a cominciare dalla realizzazione di partnership commerciali con i principali vettori ferroviari per l’incoming di nuovi visitatori, anche attraverso promozioni e scontistiche a loro dedicate nei negozi che aderiranno all’iniziativa.

La seconda azione è volta a diffondere la cultura del bello e dell’attenzione al dettaglio grazie alla pubblicazione de “Lo Slang della Moda” un dizionario tascabile illustrato con i più comuni termini e neologismi creati proprio nell’ambito della moda e disponibile in lingua italiana, inglese, francese e russa, che sarà anche disponibile in versione digitale attraverso una web application con anche il ‘mandarino’ e che verrà distribuito gratuitamente presso i negozi di abbigliamento, calzature, pelletterie, accessori, tessile per la casa ed articoli sportivi della città nonché presso i principali vettori, dai treni agli aeromobili, che collegano Milano con le principali città del mondo e che vorranno partecipare all’iniziativa.

Spazio anche al web grazie all’attivazione di www.ModApp.it, il sito in cui si potrà trovare la mappatura online dei principali fashion store milanesi con l’obiettivo di aiutare il consumatore italiano e straniero a trovare i negozi in cui poter concentrare i propri acquisti, proponendo recensioni, immagini di prodotti, marchi e orientandolo verso un’esperienza d’acquisto unica. Una web application capace, attraverso un sistema di geolocalizzazione, di permettere ai visitatori con tablet e smartphone di verificare gli store più vicini al punto in cui si trovano. Si potrà perciò condurre il cliente alla scoperta del negozio giusto dove potrà trovare le promozioni più vantaggiose, ma anche la cordiale professionalità del personale.

Attenzione rivolta non solo al consumatore ma anche agli operatori commerciali, grazie a “Abbiamo stoffa da vendere” corsi di formazione e workshop in grado di incrementare le conoscenze linguistiche e le tecniche di vendita degli operatori di Milano e della Lombardia nei rapporti con gli stranieri con l’obiettivo di conoscerne usi, costumi e stili di vita. Il primo corso sarà realizzato grazie alla collaborazione con l’Associazione Italia-Russia e permetterà di fornire agli addetti al retail del settore della moda di Milano una risposta concreta nel facilitare i rapporti con la clientela russa, così numerosa in questi anni nella nostra città.

Un progetto che rientra nella più ampia strategia per la valorizzazione e il miglioramento dell’attrattività del territorio attraverso lo sviluppo e il rilancio in chiave integrata delle eccellenze commerciali, turistiche, agro-alimentari ed eno-gastronomiche milanesi e lombarde.

MAE Milano Arte Expo 2015 –mail:milanoartexpo@gmail.com– ringrazia l’UFFICIO STAMPA del Comune di Milano per le informazioni sulla nascita di ModApp.it e della campagna per promuovere moda, negozi di Milano, fashion store e in generale il Made in Italy per Expo 2015.

Milano Arte Expo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *