Festival Mito 2014 programma Conservatorio di Milano, Sala Verdi: concerto Quartetto di Cremona

festival mito 2014

festival mito 2014

Festival Mito 2014 programma Conservatorio di Milano, Sala Verdi: concerto Quartetto di Cremona domenica 7 Settembre ore 21, biglietto € 15. Una delle realtà cameristiche più interessanti del panorama musicale internazionale, il Quartetto di Cremona si esibisce alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano con due opere di Anton Webern, il Quintetto in sol maggiore op. 111 per due violini, due viole e violoncello di Johannes BrahmsMetamorphosen, versione per sette strumenti ed arco di Richard Strauss. Il Quartetto di Cremona nasce nel 2000 all’Accademia Stauffer di Cremona. Si perfeziona con Piero Farulli del Quartetto Italiano e Hatto Beyerle dell’Alban Berg Quartett. >

Programma concerti Festival Mito Settembre Musica 2014:

Il Quartetto di Cremona in concerto:
dall’ultimo Brahms a un giovane appassionato Webern.

Anton Webern
Langsamer Satz per quartetto d’archi
Sei Bagatelle op. 9 per quartetto d’archi

Johannes Brahms
Quintetto in sol maggiore op. 111 per due violini, due viole e violoncello

Richard Strauss
Metamorphosen, versione per sette strumenti ed arco

Quartetto di Cremona
Cristiano Gualco, violino
Paolo Andreoli, violino
Simone Gramaglia, viola
Giovanni Scaglione, violoncello

Con
Margherita Di Giovanni, viola
Riccardo Agosti, violoncello
Andrea Lumachi, contrabbasso

Posto unico numerato € 15

In collaborazione con
Società del Quartetto – Milano

Affermatasi in breve come una delle realtà cameristiche più interessanti del panorama internazionale, il Quartetto di Cremona si esibisce domenica 7 settembre alle ore 21 presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano.
In apertura del concerto verranno eseguite due opere di Anton Webern: il Langsamer Satz per quartetto d’archi fu composto nel 1905, ancora sulla scia di un lirismo appassionato, quando il musicista austriaco era da poco allievo di Arnold Schönberg; risale al 1911 la scrittura delle Sei Bagatelle op. 9 per quartetto d’archi, dove invece l’influenza del maestro si mostra prominente.
Di Johannes Brahms, protagonista di questa ottava edizione di MITO SettembreMusica, sarà proposto nella seconda parte del concerto, il Quintetto in sol maggiore per due violini, due viole e violoncello op.111, da considerarsi uno tra i più elaborati del repertorio brahmsiano e perfetta sintesi un percorso compositivo che egli stesso dichiarò giunto al termine allegando alle ultime bozze corrette inviate all’editore l’avviso che « potete dire addio alla mia musica perché è arrivato il momento di smettere», sbagliandosi.
Chiudono il programma Metamorphosen di Richard Strauss, scritta nel 1945 in un Europa devastata da una guerra che non risparmiava neppure i tempi della musica ed i luoghi del patrimonio culturale germanofono: distrutti furono, infatti, i teatri d’opera di Dresda, Monaco e Vienna e bombardata la casa di Goethe a Francoforte. Il compositore bavarese, profondamente colpito dai funesti accadimenti, concepì la composizione per strumenti ad arco come una sorta di lamento funebre per un passato di gloria ormai sepolto.

Quartetto di Cremona

Il Quartetto di Cremona viene invitato ad esibirsi regolarmente nei principali festival e rassegne di tutto il mondo in Europa, Sudamerica, Australia e Stati Uniti (Beethovenhaus e Beethovenfest di Bonn, Bozar di Bruxelles, Festival di Turku, Kammermusik Gemeinde di Hannover, Konzerthaus di Berlino, Wigmore Hall di Londra, Perth Festival). Dal 2011 è Artist in Residence presso la Società del Quartetto di Milano per un progetto che ha avuto il suo culmine nel 2014, col completamento dell’esecuzione integrale dei Quartetti di Beethoven. La stampa specializzata internazionale lo considera l’erede del Quartetto Italiano, sottolineandone le qualità artistiche e interpretative. Emittenti radiotelevisive di tutto il mondo (RAI, WDR, BBC, VRT, SDR, ABC) trasmettono regolarmente i loro concerti, il cui repertorio spazia dalle prime opere di Haydn alla musica contemporanea. Rilevante è l’attività didattica svolta dal Quartetto di Cremona in tutta Europa; dall’autunno 2011, i quattro musicisti sono titolari della cattedra di Quartetto presso l’Accademia Walter Stauffer di Cremona.
Numerose le recenti pubblicazioni discografiche: tra queste sono, per Decca, nel 2011, l’integrale dei Quartetti di Fabio Vacchi; per Naxos, nel 2012, un nuovo disco dedicato ai compositori italiani dal titolo Italian Journey. È in corso la pubblicazione dell’integrale dei Quartetti di Beethoven per la casa discografica tedesca Audite: il primo volume, lanciato sul mercato mondiale nella primavera 2013, ha ottenuto subito importanti riconoscimenti, come le 5 stelle dal «BBC Music Magazine» e dallo «Strad» e nel giugno 2013 è stato nominato Disco Star del mese dal prestigioso «Fonoforum» tedesco. Grande successo ha ottenuto anche il secondo volume uscito nell’autunno 2013, considerato dalla critica internazionale come la conferma che il quartetto di Cremona sia davvero l’erede del Quartetto Italiano nel mondo.
Il Quartetto di Cremona è stato scelto come testimonial per il progetto Friends of Stradivari.

Per informazioni al pubblico:
Biglietteria MITO in Expo Gate
Via Luca Beltrami, Milano
Tel: 02.88464725 / 748
c.mitoinformazioni@comune.milano.it

Online conviene:
mito.vivaticket.it
www.mailticket.it
www.ticketone.it

Ufficio Stampa
MITO SettembreMusica – Milano
Emma De Luca 02 88454175 / 329 4231338
Irene D’Orazio 02 88464729 / 340 2764490
stampa@mitosettembremusica.it

Coordinamento nazionale
Sec Relazioni Pubbliche e Istituzionali
Tel. 02 624999.1
Paola Camisasca – camisasca@secrp.it – 349 3110835
Giulia Bertolini – bertolini@secrp.it – 333 7891567-

MAE Milano Arte Expo -milanoartexpo@gmail.com– ringrazia l’ufficio stampa del Festival MITO Settembre Musica 2014 per le informazioni sul programma concerti ed eventi a Milano e, in particolare, sul concerto del Quartetto di Cremona alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *