Francesco Tadini blog – Moda autunno inverno 2014: donna e uomo nuove tendenze

Moda autunno inverno 2014Francesco Tadini – Milano Arte Expo – Moda autunno inverno 2014: collezioni donna e uomo. Nuove tendenze del fashion – Milano Arte Expo – C’era una volta la sfilata di moda. C’erano, una volta, luoghi dove accadeva qualcosa che tutti avrebbero voluto sapere in anticipo. C’erano dei signori e delle signore che erano nella lista di chi avrebbe potuto indossare qualcosa di realmente esclusivo. C’erano rotocalchi che, accanto alla cronaca – che serviva a formare, spesso pilotandolo, il giudizio civile – accendevano con il “costume” e con la moda la fantasia di chi voleva, affinando una specie di giudizio chiamato “gusto”, accedere alle sfere della vita dove tutto è luce e profumo. Poi è arrivato il prêt-àporter e, con l’industrializzazione del tessile, tutto è cambiato. Milioni di milioni di persone possono scegliere di vivere alla moda. >

E possono sceglierlo ancora di più da qualche anno: il “remix” (o métissage) concede ai palati fini di servirsi di tesori dell’alta moda quanto di capi d’abbigliamento – e accessori – del valore di pochi euro da acquistare ai più vari, vivaci e colorati mercatini territoriali. Le collezioni moda autunno inverno 2014 2015 sembrano, sin dal primo sguardo, accentuare ancora questa capitale conquista: la liberazione dallo stile unico.  Contaminazione, fusione all’etnico, richiami rock, folklore russo, optical art,  patchwork concettuale, mood militare … e potremmo continuare per un bel pezzo, prendendo a prestito le espressioni più gettonate dalle migliori riviste di moda. Vanity Fair accenna, questo mese, a una dose aggiuntiva di libertà: “i trend sono sempre meno definiti e imposti dall’alto, e lo spazio, utile per giocare ognuno come vuole con la propria personalità e il proprio gusto, sempre più ampio e agevole” e stilando un elenco di ben tredici tendenze moda autunno inverno 2014 che si affermeranno.

Grazia (on line, a questo LINK lascia comodamente dare un’occhiata a tutte le sfilate di moda / collezioni autunno inverno 2014) ricapitola quello che a tutti gli operatori del settore pare evidente: non c’è una specifica tendenza se non quella di evitare il capo o l’accessorio che racchiuda chi lo indossa in un “unico mondo di riferimento”. Del resto, in un presente elettrico dominato dalla comunicazione on line, dai social network, dalla continua ricerca di identità perennemente cangianti che ogni persona dotata di smartphone attua diuturnamente, potremmo mai aspettarci il decalogo del gusto dominante e vincente?

MAE Milano Arte Expo – mail :milano.arte.expo@gmail.com

di Francesco Tadini

Milano Arte Expo

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *