BikeMi abbonamento a 26 euro: bike sharing a Milano con 201 stazioni BikeMi e 3600 biciclette

BikeMi Milano

BikeMi Milano

BikeMi abbonamento a 26 euro. Il bike sharing a Milano ha 201 stazioni e 3600 biciclette – vedi MAPPA BikeMi – Uno dei simboli di Expo 2015, la bicicletta condivisa come miglior mezzo per una mobilità sostenibile, raggiunge traguardi e record non prevedibili solo fino a qualche anno fa. Il bike sharing è cresciuto di oltre il 66% in poco più di due anni. Solo quest’anno tra i mesi di gennaio e giugno le bici gialle di BikeMi sono state impiegate 1,2 milioni di volte (con un incremento del 30% rispetto al 2013). La media giornaliera è stata di circa 10.000 prelievi (il record assoluto si è registrato il 19 marzo: 12.395 bici utilizzate).Il BikeMi by night è in incremento con oltre 35mila prelievi contro i 29.600 dello stesso periodo del 2013 (la media notturna è di 413). >

Ovviamente crescono anche gli abbonamenti: nei primi sei mesi del 2014, rispetto al 2013, gli abbonamenti settimanali hanno fatto registrare un +40% e quelli giornalieri un +8%. Ad oggi poi sono 27.000 gli abbonamenti BikeMi annuali attivi (con un +23% rispetto al 2013). Sono dati che lasciano facilmente intuire quanto il servizio stia entrando nel sangue e nella mentalità dei cittadini – soprattutto giovani – e come si stia, progressivamente, delineando un nuovo concetto di “condivisione” che può influire sulla formazione di una nuova concezione di “benessere”.  Se l’identità degli italiani “brava gente” – affrescata divinamente dal film del 1962, diretto da Dino Risi: Il sorpasso – si affermava tramite la proprietà privata di un luccicante quanto roboante mezzo di locomozione a motore, ora potremmo indovinare che, in un futuro non troppo lontano, passerà per la proprietà condivisa di mezzi ecologici e l’affermazione di un individuo molto più “connesso” agli altri e alle “esigenze comuni”.

In arrivo altre novità per i ciclisti milanesi da settembre 2014: gli abbonamenti annuali BikeMi saranno venduti anche nelle edicole del Comune di Milano, partirà il nuovo servizio di manutenzione biciclette e stazioni del bike sharing con un meccanico che interverrà su strada e comparirà su ogni stazione un QR Code, grazie al quale anche gli utenti non abbonati potranno collegarsi direttamente – tramite smartphone – alla pagina contatti del sito e inviare così una segnalazione (richiesta informazioni, reclamo, segnalazione problema, furto o smarrimento tessera, prelievo non riuscito, restituzione non registrata, bicicletta danneggiata, bici abbandonata, invio suggerimenti) direttamente alla Centrale Operativa.

 

biciclette Milano

biciclette Milano: il bike sharing di BikeMi verso nuovi traguardi

MAE Milano Arte Expo –mail:milanoartexpo@gmail.com- ringrazia l’ufficio stampa del Comune di Milano per le informazioni sull’abbonamento a BikeMi a 26 euro e su tutti i dati riguardanti il bike sharing e i servizi connessi alle biciclette pubbliche.

Milano Arte Expo

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *