MILANO Caffè Helsinki festival Finlandia e cultura finlandese di Iperborea

Festival Caffè Helsinki

Festival Caffè Helsinki

MILANOCaffè Helsinki festival Finlandia e cultura finlandese ideato da Iperborea. Il grande direttore d’orchestra e compositore Esa Pekka-Salonen lunedì 26 maggio 2014 dirigerà in piazza Duomo la Filarmonica della Scala – con la Sagra della Primavera di Stravinskij e il Concerto n° 2 di Rachmaninov, eseguito da Lang Lang (vedi >DETTAGLI) – l’11 giugno parlerà di musica alla GAM Galleria d’Arte Moderna. Dal 26 maggio e fino al 12 giugno 2014, la Finlandia è a Milano. Caffè Helsinki, patrocinato dal Comune di Milano, è il festival dedicato alla cultura finlandese che per diciotto giorni invaderà molti luoghi e spazi della città, fra i quali la GAM Galleria di Arte Moderna, lo Spazio Oberdan – Cineteca di Milano, la Cascina Cuccagna, la Biblioteca di Parco Sempione, la Biblioteca Sormani, la libreria Gogol&Company. >

“La fortuna ha creato per questa manifestazione una connessione molto particolare – ha commentato oggi l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –: il primo giorno di Festival coincide infatti con un evento straordinario per la città, il grande concerto della Filarmonica della Scala diretto dal grande direttore Esa Pekka-Salonen in piazza del Duomo. Questa coincidenza fortuita ha consentito di arricchire il programma con la presenza di un grande personaggio del mondo della cultura finlandese, che sarà alla GAM di via Palestro l’11 giugno prossimo per parlare, ovviamente, di musica”.

Iperborea è fondata da Emilia Lodigiani nel 1987 con l’obiettivo di far conoscere la letteratura dell’area nord-europea in Italia e il progetto Caffè Helsinki – di Iperborea –  nasce dalla considerazione che in una città a vocazione europea e internazionale come Milano si possa trovare il punto d’incontro tra l’Italia e i paesi del Nord Europa, e l’accoglienza e il dialogo con tutti quelli che vi hanno trovato (ieri come oggi) un nuovo habitat di vita e di cultura. Con Caffè Helsinki, Iperborea continua la sua missione di avvicinamento e scambio tra la cultura scandinava e il nostro paese, cominciata nel 1987 con la ricerca, la traduzione e la pubblicazione delle maggiori opere letterarie classiche e contemporanee del Nord Europa in Italia, e proseguita con l’ideazione e l’organizzazione di tre festival dedicati alla scoperta della cultura olandese, danese e svedese, Caffè Amsterdam nel 2010, Caffè Copenaghen nel 2012 e Caffè Stoccolma nel 2013.

Caffè Helsinki festival

Caffè Helsinki festival

Il 2014 sarà dunque dedicato alla Finlandia con Caffè Helsinki: un viaggio nella cultura finlandese sia per ricercare una testimonianza nei suoi autori classici (dal grande autore di romanzi storici Mika Waltari alla irriverente creatrice dei Mumin, Tove Jansson), sia per gettare uno sguardo sulla scena culturale contemporanea: vivace, rilevante, internazionale, ecologica e cosciente delle proprie risorse, che spazia dal cinema alla letteratura, dall’arte alla gastronomia.

SCRITTORI FINLANDESI A MILANO
Il programma di Caffè Helsinki prevede un calendario ricco di eventi e pubblicazioni. Sul fronte della letteratura Milano ospiterà una serie di incontri su e con autori finlandesi contemporanei, i migliori della scena contemporanea: Rosa Liksom (finalista del Premio Strega Europeo 2014 e vincitrice del Premio Finlandia 2011, il più prestigioso riconoscimento letterario finlandese) incontrerà Luciana Castellina il 26 maggio a Palazzo Reale per parlare di Russia, Transiberiana e del suo ultimo romanzo Scompartimento n.6 – Iperborea 2014. Kari Hotakainen, considerato il più importante scrittore finlandese conosciuto per l’umorismo pungente e dissacrante (tutti i suoi romanzi sono pubblicati da Iperborea), e Tuomas Kyrö (tra i giovani scrittori più noti della sua generazione) parleranno di umorismo finlandese alla Cascina Cuccagna con lo scrittore italiano Marco Rossari. Katja Kettu (scrittrice emergente e tradotta in tutta Europa, pubblicata in Italia da Salani) alla Galleria Nicola Quadri per un incontro sulle donne e sulla storia finlandese a cavallo della seconda guerra mondiale.

LIBRERIE, UNIVERSITA’ E BIBLIOTECHE
Nello stesso periodo del festival Caffè Helsinki avranno luogo incontri e reading in diverse librerie, università e altre sedi, tra cui un assaggio della letteratura finlandese contemporanea a cura di Nicola Rainò, il più importante traduttore e studioso di letteratura finlandese, e di Alexi e Touko Siltala, famosi editori di Helsinki. la Biblioteca Sormani ospiterà una mostra bibliografica sulla letteratura finlandese in Italia. Infine eventi dedicati ai classici: Luca Scarlini dedicherà una conferenza-spettacolo alla vita del grande classico Mika Waltari alla GAM di Milano e una a Tove Jansson alla Libreria Gogol & Company.

CINEMA FINLANDESE
Lo sguardo di Caffè Helsinki non si ferma agli scrittori ma si offre come punto d’incontro e di riflessione per altri protagonisti della cultura finlandese con una rassegna sul cinema finlandese contemporaneo allo Spazio Oberdan dal 4 al 6 giugno, in collaborazione con il Nordic Film Festival di Roma, Milano Film Festival, Festival MIX Milano e Milano Film Network. Opere della nuova generazione di cineasti, molte delle quali non distribuite nelle sale italiane, fra le quali Mittsommernachtstango (Tango di una notte di mezza estate) di Viviane Blumenschein, un rocambolesco road movie sul tango finlandese, e uno speciale omaggio ai due grandi maestri Aki e Mika Kaurismäki, con una selezione di titoli della loro ampia filmografia e l’ultimo, nuovo film di Mika Tie Pohjoiseen (La strada verso nord).

EVENTI COLLATERALI
Arricchiscono il programma di Caffè Helsinki numerosi eventi collaterali: il giorno dell’apertura del Festival dopo l’incontro a Palazzo Reale, il “Concerto per Milano” della Filarmonica della Scala, in piazza Duomo, con Lang Lang e il direttore finlandese Esa-Pekka Salonen, che l’11 giugno sarà anche alla Galleria d’Arte Moderna (GAM) per parlare di musica finlandese insieme a Angelo Foletto. Il 28 di maggio una cena finlandese a Cascina Cuccagna (il menu a cura dello chef Kimmo Kettunen). E poi un concerto jazz del trio di Karri Luhtala Trio; un caffè finlandese allestito dentro la libreria Gogol & Company. Il 4 giugno, il noto brand finlandese di design iittala, che dal 1881 segna la storia del design nordico, propone un incontro tra design, esclusivamente finlandese e caffè tutto italiano. L’evento Finnish Design Caffè, ideato e curato dall’architetto Arianna Callocchia specializzata in design finlandese e Design Cultleader, verrà ospitato presso la Rinascente. Matti Klenell, uno dei più apprezzati ed emergenti designer nordici che collabora da alcuni anni con iittala, sarà il protagonista di un talk sulle nuove tendenze del design finlandese non solo nel campo dell’interior design e dell’arredamento ma anche del design dedicato al caffè. Infine le “lezioni gratuite di finlandese” dentro il Parco Sempione: una proposta semplice, allegra, dinamica e più di ogni cosa aperta a tutti. Studenti, professionisti, ragazzi, anziani e appassionati del Grande Nord e di Finlandia, curiosi di ogni sorta in partenza per un viaggio, e chiunque creda, come noi, che una lingua sia il miglior grimaldello per accedere alla conoscenza di una cultura o di un paese e alla sua storia.

PREZZI
Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero fino a esaurimento posti, a eccezione delle proiezioni allo Spazio Oberdan (euro 7 o 5,50 intero / euro 5,50 o 3 ridotto con Cinetessera al costo di 6 euro) e della Cena Finlandese presso Cascina Cuccagna

Prenotazione obbligatoria per Cena Finlandese, inaugurazione del 26 maggio e lezione di finlandese

PRENOTAZIONI E INFO
festival@iperborea.com, tel. 02.87398098
www.caffehelsinki.it, www.iperborea.com

MAE Milano Arte Expo -milanoartexpo@gmail.com– ringrazia l’ufficio stampa del Comune di Milano per le informazioni sul programma del festival di cultura finlandese Caffè Helsinki .

Milano Arte Expo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *