Fuorisalone Milano Università Statale – fotografie di Aldo Rizzi

Fuorisalone 2014 Università Statale -foto di Aldo Rizzi

Fuorisalone 2014 Università Statale -foto di Aldo Rizzi

Fuorisalone 2014 Università Statale: la rivista INTERNI ha ideato e organizzato nei cortili e nei chiostri della Università Statale in via Festa del Perdono 7 (vedi MAPPA) la mostra Feeding new ideas for the city verso EXPO 2015 (vedi > articolo di Elisa Lucrezia Marra per Milano Arte Expo). Riceviamo e volentieri pubblichiamo le belle fotografie scattate da Aldo Rizzi per l’occasione, accompagnate da una sua breve preentazione:  –  Sono Aldo Rizzi nato a Milano nel 1941 ed ho iniziato la mia carriera fotografica nello Studio Edoardo Mari per essere chiamato, poi, alla Fratelli Fabbri Editori dove mi sono specializzato in foto scientifiche ed industriali. >

Lasciata la Casa Editrice ho aperto la “Foto Rizzi” con clienti come Pirelli, Liquigas, Pozzi Ginori, Siemens,  Istituto Geografico De Agostini, Bassetti.

Dopo una breve parentesi all’estero ho concluso la carriere fotografica come socio della “Photo 1 “.

clicca su una qualunque delle immagini fotografiche seguenti di Aldo Rizzi per aprire la galleria a pieno schermo:

Ora da pensionato mi diverto a fotografare piazze, monumenti, musei etc; ricavando foto panoramiche dalla giunzione di vari scatti sino ad arrivare oltre 180 gradi.

Durante le riprese del Fuorisalone del Mobile ho particolarmente apprezzato l’abbinamento con l’Università Statale; personalmente avrei gradito una studiata illuminazione anche dei palazzi universitari nelle ore serali.

Sorprendente l’etereogeneo grande afflusso di visitatori italiani e stranieri visibilmente interessati e soddisfatti, moltissimi giovani.

Complimenti a chi ha voluto mostrare i più moderni esempi della genialità creativa internazionale in luoghi che da secoli dispensano cultura e formazione.

Aldo Rizzi

MAE Milano Arte Expo ringrazia Aldo Rizzi per le fotografie del Fuorisalone 2014 all’Università Statale.

Milano Arte Expo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *