Louis Vuitton ed Expo 2015: riqualificazione per la Galleria Vittorio Emanuele

Louis VuittonLouis Vuitton per Expo 2015: riqualificazione per la Galleria Vittorio Emanuele. Daniela Benelli (assessore al Demanio): “In vista di Expo nuovi interventi a costo zero per la città”. A 431 giorni dall’inaugurazione della Esposizione Universale a Milano, parte una riqualificazione per la zona della Galleria Vittorio Emanuele II: in via Ugo Foscolo (vedi MAPPA). Il progetto,della società LVMH Spa Louis Vuitton Moët Hennessy – è approvato dalla Giunta comunale e andrà al vaglio della Soprintendenza per l’approvazione.

In dettaglio, all’interno della Scala A di via Foscolo 5 sarà realizzata una nuova scala condominiale conforme agli standard di sicurezza, verrà installato un nuovo ascensore che garantirà l’accesso alle persone con disabilità fino ai piani superiori, saranno rifatti gli impianti di illuminazione di emergenza e sarà messo a norma il portone di ingresso. Interventi per l’illuminazione e la sicurezza saranno effettuati anche nella Scala C.

“Anche Louis Vuitton – evidenzia l’assessore al Demanio Daniela Benelli – contribuirà alla riqualificazione della Galleria in vista di Expo 2015. E lo farà intervenendo in via Foscolo, con la sistemazione di spazi condominiali comuni particolarmente ammalorati. È un progetto di alto valore che riprende il disegno originale della scala interna concepito dall’architetto Mengoni e che consentirà di aggiungere un altro tassello in termini di pulizia, decoro e sicurezza, senza alcun costo per l’Amministrazione comunale. L’intervento, infatti, sarà totalmente a spese del privato e renderà più sicuri e accessibili anche alle persone con disabilità gli uffici comunali posti ai piani superiori”.

Attualmente Louis Vuitton ha in concessione spazi per una superficie complessiva di 1.327 mq, tutti localizzati nella medesima porzione della Galleria e con la stessa scadenza contrattuale (luglio 2030), destinati alla vendita ma anche ad attività pubbliche ed eventi culturali. Le convenzioni stipulate prevedono la completa ristrutturazione degli spazi a spese del concessionario, compreso il collegamento verticale tra i vari piani.
Per consentire questo intervento, in particolare la realizzazione della scala interna al negozio, Louis Vuitton prenderà in concessione, a un canone annuo di circa 74 mila euro, una superficie di 55 metri quadri, suddivisa tra i piani terra, mezzanino, primo e secondo. Si tratta di parti di pianerottolo che non amplieranno i locali destinati alla vendita, ma serviranno esclusivamente per realizzare scale e ascensore: spazi che, per la loro collocazione, non sarebbero comunque assegnabili a nessun altro soggetto.

MAE Milano Arte Expo, blogzine fondata dal centro culturale Casa Museo Spazio Tadini di Milano –mail:milanoartexpo@gmail.com- ringrazia l’ufficio stampa del Comune di Milano per le notizie sulla riqualificazione della Galleria Vittorio Emanuele con il contributo di Louis Vuitton.

Milano Arte Expo

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *