Alessandra Angelini COREOGRAFIA D’ARTE 2013 – spettacolo con Pietro Pireddu e Andrea Tripoli

Alessandra Angelini, Sogni curvi cinque, 2011

Alessandra Angelini, Sogni curvi cinque, 2011

Alessandra Angelini al Festival di Danza Contemporanea Coreografia d’Arte 2013 con l’opera Sogni Curvi Cinque che ha ispirato la realizzazione di Toccami, spettacolo di teatrodanza – in programmazione domenica 15 dicembre 2013 con due repliche ore 15.30 – ore 21.30 presso la Casa Museo Spazio Tadini di Milano via Jommelli 24 di Francesco Tadini e Melina Scalise – vedi  MAPPA – di Pietro Pireddu e Andrea Tripoli. La performance unisce arte, musica e danza in percorso tra mondo reale e astratto. Fino al 21 dicembre 2013 è inoltre esposta un’installazione dell’artista creata con alcune opere della serie “Onirica”, stampe xilografiche a cucchiaio e foglia d’oro. Milano Arte Expo – media partner della quarta edizione del Festival di Danza di Milano diretto da Federicapaola Capecchi – ha chiesto ad Alessandra Angelini una breve presentazione del progetto / spettacolo per Coreografia d’Arte:

Un segno tracciato dalla mano si solleva dalla superficie della carta o della tela, acquista movimento e torna verso i nostri occhi, raccontandoci immagini ed emozioni; così accade al grafico o al pittore, così avviene nella danza: il corpo “scaturisce” dalla terra e segna lo spazio; e così succede in musica quando suoni e note escono dagli strumenti e iniziano la loro permanenza nel mondo, componendosi in quella fantastica trama che è il tessuto sonoro.
Questo rapporto inscindibile e misterioso tra corpo, spazio e mente, fa pensare all’artista come a un “motore meraviglioso”, capace di liberare energia e subito ricomporla, attraverso immagini, figure, suoni, in quell’alchimia indecifrabile ma concreta che è “l’opera d’arte”.
Arte dunque aperta a tutte le possibili combinazioni, arte come creatrice di segni prodotti da svariati strumenti, arte priva di confini.
Se questo è stato da sempre il mio naturale modo di sentire e intendere il fare arte, importante è stato l’incontro , fatto molti anni fa, con l’opera di Oskar Schlemmer, artista e pittore, direttore della sezione di cultura e teatro al  Bauhaus di Weimar.
In quegli anni studiavo appunto i possibili rapporti tra musica e pittura, e restai affascinata dagli studi e disegni di Schlemmer per scenografie teatrali e balletti. Vedevo in quelle opere una tangibile ed emozionante visione sinestetica del mondo, magicamente applicata in quel luogo a metà tra realtà e sogno che è il palcoscenico: il mondo ricreato dove il corpo diventa segno nello spazio, la musica che dona colore alla narrazione, figura e scenografie dipinte che si fondono con il movimento. Una storia trasmessa allo strato più profondo dell’inconscio percettivo, attraverso i sottili meccanismi dei linguaggi associati.

Coreografia d'Arte 2013 - Alessandra Angelini, dettaglio installazione a Spazio Tadini

Coreografia d’Arte 2013 – Alessandra Angelini, dettaglio installazione a Spazio Tadini

Questa era la sensazione: trovarsi di fronte a una grande opera costellata di segni prodotti da corpi in movimento, costumi, suoni, pitture; un qualcosa sospeso tra realtà e astrazione.
Con Pietro, ballerino e coreografo e Andrea musicista, il dialogo è nato proprio da questo contesto, il segno, anzi dai nostri differenti modi di produrre segni. “Toccami” è il nome della performance che abbiamo ideato insieme, e man mano che il nostro dialogo procedeva, ha preso le sembianze di un grande contenitore trasparente, una scultura virtuale, nel quale i nostri diversi elementi-segni acquistavano movimento e interagivano: l’opera d’arte, la musica, la danza. Partendo da questi presupposti abbiamo costruito il nostro lavoro: pensando alla luce come elemento “regista” della composizione e a lei affidando di volta in volta la trasformazione degli avvenimenti fisici e sonori. L’opera d’arte Sogni Curvi 5, (una mia scultura scomponibile in metacrilato precedentemente modellata a mano con l’uso del calore) è stata scelta come elemento evocatore di azioni e sensazioni: mimica del corpo e musica scaturiscono dal rapporto con l’opera, con la sua forma e i suoi colori. E per una naturale propensione dei segni a dialogare tra loro, gesti ed elementi sonori ritornano all’opera interrogandola in un divenire variabile e non prevedibile.

Alessandra Angelini

Danza Contemporanea Milano:

COREOGRAFIA D’ARTE 2013

a

Casa Museo Spazio Tadini, via Jommelli 24, Milano

TOCCAMI

domenica 15 dicembre con due repliche ore 15.30 – ore 21.30 

spettacolo performance di

Pietro Pireddu e Andrea Tripoli

in collaborazione artistica con

Alessandra Angelini

BIGLIETTI FESTIVAL

12 € intero

8 € ridotto under 25 e iscritti a Spazio Tadini (è possibile fare la tessera promozionale a 1 € valida per un mese; oppure la tessera annuale a 12 €)

10 € attori e danzatori iscritti ex Enpals

LINK

www.spaziotadini.itwww.coreografiadarte.worpress.comwww.milanoartexpo.com

Ufficio stampa evento Festival Coreografia d’Arte

Melina Scalise – ms@spaziotadini.it – Francesco Tadini – ft@spaziotadini.it

Ufficio stampa mostra

Irma Bianchi Comunicazione
tel. 02 8940 4694 – mob. 328 5910857
skype: irmabianchicomunicazione1- info@irmabianchi.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *