KANDINSKY: Palazzo Blu a Pisa – in mostra cinquanta opere che hanno segnato l’arte contemporanea

Kandinsky, Palazzo Blu di Pisa, Milano Arte Expo

WASSILY KANDINSKY. Dalla Russia all’Europa – Pisa, Palazzo Blu (MAPPA). Cinquanta opere di Kandinsky, padre dell’astrattismo, che comprendono il periodo fra il 1901 e il 1922 (dal 1922, lasciando la Russia, al 1933 Kandinsky lavorerà come insegnante al Bauhaus …). La mostra a Pisa, Palazzo Blu, è ideata e curata da Eugenia Petrova, direttrice aggiunta del Museo di San Pietroburgo in collaborazione con Claudia Beltramo Ceppi. Dal 13 ottobre 2012 al 3 febbraio 2013. – Dalla postfazione di Elena Pontiggia a Lo spirituale nell’arte (edito da SE): ”  Nell’agosto del 1910, a Murnau in Baviera, Wassily Kandinsky gallerie d'arte Milano Arte Expo, Wassily Kandinskytermina uno degli scritti più singolari del secolo. Si intitola Lo spirituale nell’arte. Non è una dichiarazione di poetica, non è un trattato di estetica, non è un manuale di tecnica pittorica. E un libro di profezie laiche, in cui misticismo e filosofia dell’arte, meditazioni metafisiche e segreti artigianali si sovrappongono e si confondono, nel presentimento di un’arte nuova.” Scrive Kandinsky: “La nostra inadeguatezza in pittura ci impedisce di capire una composizione con colori e forme completamente liberi. Avvertiamo solo un’emozione nervosa (come del resto di fronte a opere di arte applicata), limitata appunto ai nervi, incapace di coinvolgerci. Se pensiamo però alla velocità travolgente della svolta che ha rovesciato anche la base più « solida » della vita spirituale, cioè la scienza positiva, portandola alle soglie della dissoluzione della materia, possiamo affermare che solo poche « ore » ci separano dalla composizione pura.(…)” >>

> c. ufficio stampa CLP Relazioni Pubbliche > PISA, WASSILY KANDINSKY PROTAGONISTA DELLA MOSTRA AUTUNNALE DI BLU | Palazzo d’arte e cultura. Dopo le mostre dedicate a Chagall, a Mirò e a Picasso che hanno portato a Pisa oltre 250.000 visitatori in tre anni, BLU | Palazzo d’arte e cultura apre le sue porte, dal 13 ottobre 2012 al 3 febbraio 2013, all’arte di Wassily Kandinsky, per quello che si annuncia come un imperdibile evento del prossimo autunno.

La rassegna ripercorre, attraverso circa cinquanta opere del maestro russo, padre dell’astrattismo, provenienti dal Museo di Stato di San Pietroburgo e da altri importanti musei russi, il periodo fra il 1901 – anno in cui Kandinsky abbandona gli studi giuridici ed etnografici che lo avevano portato a conoscere le tradizioni delle popolazioni originarie dello sterminato impero russo e decide di dedicarsi alla pittura – e il 1922 quando lascia definitivamente la Russia Sovietica, che pure aveva sostenuto nei primi anni della rivoluzione, e accetta l’incarico offertogli da Walter Gropius di dividere con Paul Klee l’insegnamento al Bauhaus.

Wassily Kandinsky, Composizione in bianco I, 1920, olio su tela, San Pietroburgo, Museo di Stato Russo © Wassily Kandinsky, by SIAE 2012

Wassily Kandinsky, Composizione in bianco I, 1920, olio su tela, San Pietroburgo, Museo di Stato Russo © Wassily Kandinsky, by SIAE 2012

L’esposizione, aperta da una affascinante e sorprendente sezione dedicata alle radici visive e concettuali dell’opera del maestro russo con rari oggetti appartenenti alla tradizione dello sciamanesimo raccolti negli stessi anni in cui Kandinsky li appuntava sui suoi taccuini, e da coloratissimi oggetti della tradizione folclorica russa, guiderà il visitatore dai suoi primi dipinti nati in atmosfera simbolista, alle opere del periodo di Murnau (affiancate da selezionati quadri di Gabriele Munter, Alexej Jawlensky, Marianne Werefkin e Arnold Schonberg), fino alle grandi tele dei pochi anni in cui Kandinsky divenne il punto di unione fra le avanguardie occidentali, raccolte intorno a Der Blaue Reiter, e i maggiori protagonisti dell’avanguardia russa – da Michail Larionov alla Goncharova – per arrivare ai capolavori del periodo finale della sua permanenza in Russia, impegnato nella costruzione di un sistema vasto di musei, ma violentemente avversato dai sostenitori delle avanguardie più radicali, in particolare dai costruttivisti.

Wassily Kandinsky, Due ovali (Composizione n. 218), 1919, olio su tela, San Pietroburgo, Museo di Stato Russo, © Wassily Kandinsky, by SIAE 2012

Wassily Kandinsky, Due ovali (Composizione n. 218), 1919, olio su tela, San Pietroburgo, Museo di Stato Russo, © Wassily Kandinsky, by SIAE 2012

La mostra è ideata e curata da Eugenia Petrova, direttrice aggiunta del Museo di Stato Russo di San Pietroburgo in collaborazione con Claudia Beltramo Ceppi, promossa dalla Fondazione Palazzo Blu, col patrocinio del Comune di Pisa, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa, organizzata da Giunti Arte mostre e musei, con il coordinamento artistico e segreteria scientifica di Claudia Zevi & Partners.

Milano arte expo, Kandinsky, mostra a Palazzo Blu di Pisa

Catalogo GAmm Giunti.

Pisa, agosto 2012

WASSILY KANDINSKY. Dalla Russia all’Europa

Pisa, Palazzo Blu

(Lungarno Gambacorti 9)

13 ottobre 2012 –  3 febbraio 2013

Orari:    lunedì – venerdì, 10-19

sabato e domenica, 10-20

La biglietteria chiude un’ora prima

www.mostrakandinsky.it

Arte contemporanea, Kandinsky, mostra a Palazzo Blu di PisaBiglietti mostra Kandinsky individuali:

Biglietto intero comprensivo di audioguida € 10,00

Biglietto ridotto comprensivo di audioguida € 8,50

(visitatori oltre 65 anni e fino a 25 anni, portatori di handicap)

 

Biglietto convenzionato comprensivo di audioguida € 8,00

(tessera Blu Card e convenzioni)

Ingresso gratuito

Giovani fino a 12 anni accompagnati da familiari,

un accompagnatore per ogni gruppo o scolaresca, un accompagnatore

per ogni disabile che presenti necessità, giornalisti iscritti all’albo,

tesserati ICOM

Diritto di prevendita € 1,50

 

Per informazioni e prevendite

www.vivaticket.it

 

Biglietti gruppi:

Ridotto gruppi € 7,50 comprensivo di radio cuffie, min 10 max 25 persone  con

ingresso  omaggio per il capogruppo, prenotazione obbligatoria

Diritto di prenotazione obbligatoria € 25,00

Visite guidate (solo su prenotazione) € 85,00

Visite guidate in lingua (solo su prenotazione) € 100,00

 

Biglietti scuole:

Ridotto scuole € 4,00 comprensivo di diritto di prenotazione e prevendita obbligatorie

Due ingressi omaggio per insegnanti

Visite guidate (solo su prenotazione) € 55,00

 

Per infomazioni e prenotazioni

Impegno e Futuro

Numero verde gratuito 800.144385 o da telefono cellulare  050.891349 / 050.894088

info@impegnoefuturo.it

 

Laboratori didattici  “Sinfonia di colori”

Per le scuole

Tariffa bimbo € 5,50

Dal lunedì al sabato negli orari 10.10 e 14.10

Durata 1 ora e 30 minuti

Ingresso mostra + laboratorio

Insegnanti gratis

Per le famiglie

Tariffa bimbo € 6,00

Tariffa adulto € 6,00

Sabato e domenica negli orari 10.10 e 14.10

Durata 1 ora e 30 minuti

Ingresso mostra + laboratorio

Massimo 30 partecipanti

Adulti accompagnati dai bambini

 

Per infomazioni e prenotazioni

Kinzica

Tel. 377.1672424 (servizio a pagamento)

info@kinzicacoop.it

 

 

Ufficio stampa

CLP Relazioni Pubbliche

tel. 02 36755700

press@clponline.it;

www.clponline.it

MAE Milano Arte Expo -milanoartexpo@gmail.com- ringrazia CLP Relazioni Pubbliche per il comunicato stampa e le immagini delle opere per la mostra di Kandinsky a Pisa – Palazzo Blu.

Milano Arte Expo, Kandinsky a Pisa Palazzo Blu

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.448 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: