Giò Marconi presenta la prima personale di WILL BENEDICT: Bonjour Tourist – dal 14 aprile al 19 maggio 2012 a Milano

Will Benedict, Pro Choice, 2010, Gouache on foamcore, gouache on canvas, photocollage, glass, tape, 108 x 155 cm

La galleria Giò Marconi di Milano  (click: MAPPA) inaugura venerdì 13 aprile 2012 dalle 19.00 alle 22.00 (in occasione della notte bianca di MiArt) la prima personale di Will Benedict (1978, vive e lavora a Vienna). > c. stampa > Nel 2008 Will Benedict inizia la serie “Post Card”: imitando su foamcore – uno strato di poliuretano espanso racchiuso da 2 fogli di cartone bianco – il retro di una cartolina vuota, Will lavora sul tema della comunicazione e del ruolo della pittura nella contemporaneità. La linea verticale che separa lo spazio dell’indirizzo da quello del testo e il piccolo dipinto nell’angolo solitamente destinato al francobollo si prestano a questo gioco: spesso le sue “cartoline” non hanno un destinatario, o in alcuni casi si limitano o più genericamente al classico messaggio “Vorrei fossi qui”; altre invece, come quella per Silvio Berlusconi (2011), contengono una nota scritta a mano, poco leggibile, che recita “Buona fortuna con l’indigestione”… >>

Sempre nel 2008 Will propone il corpus di lavori “Camera”: qui il cerchio vuoto all’interno suggerisce l’idea della lente, mentre l’intervento pittorico si sposta ancora una volta nell’angolo in alto a destra a richiamare il flash della macchina fotografica.

Sia per la serie “Post card” che per “Camera” è interessante la posizione “marginale” della pittura, non più dominante rispetto alla composizione ma decentrata e ridotta ai minimi termini.

L’indagine sulla pittura o sulla fotografia come rappresentazione della realtà prosegue nelle opere più recenti, fino a trovare la sua ubicazione dietro i protagonisti in primo piano, che assistono agli eventi come cronisti o conduttori dei telegiornali.

Will Benedict Accidental Anchor, 2011 Gouache on foamcore, gouache on canvas, photocollage, glass, tape 108 x 155 cm

In occasione delle sua prima mostra presso la galleria Giò Marconi Will Benedict presenterà lavori inediti.

Will Benedict ha studiato all’Art Center College of Design, Pasadena, e alla Staedelschule, Frankfurt am Mein. I lavori di Will Benendict sono stati recentemente presentati nelle personali presso Neue Alte Brücke, Frankfurtam Main, 2010, Galerie Meyer Kainer, Vienna, 2009 e in occasione delle collettive ‘Flaca’, a cura di Tom Humphreys, Portikus, Frankfurt am Main. 2011, ‘Will Benedict, Nikolas Gambaroff, Carissa Rodriguez’, Renwick Gallery, New York, 2011 e ‘Before and After’, Balice Hertling, Paris, 2010.

Per il 2012 sono previste una nuova personale presso la Meyer Kainer e la partecipazione in veste di curatore presso la Andrew Kreps Gallery di New York.

Dal 2008 si occupa insieme a Lucie Stahl dello spazio espositivo Pro Choice, Vienna.

Will Benedict, Berlusconi, buona fortuna con l’indigestione, 2011 Foamcore, gouache on canvas, glass, tape 108 x 155 cm

WILL BENEDICT

Bonjour Tourist

Inaugurazione: venerdì 13 aprile 2012 dalle 19.00 alle 22.00 (in occasione della notte bianca di MiArt)

Dal 14 aprile al 19 maggio 2012.
Dal martedì al sabato 10.30-12.30, 15.30-19.00

PressOffice: Cristina Pariset T.+39 024812584 F.+39 024812486 Cell.+39 3485109589 cristina.pariset@libero.it

Giò MARCONI, VIA TADINO, 15
20124 MILANO
TEL +39 02 2940 4373
FAX +39 02 2940 5573
WWW.GIOMARCONI.COM
INFO@GIOMARCONI.COM

Will Benedict, After work dustbowl (Butoh Version), 2011 Gouache on foamcore, gouache on canvas, photocollage, glass, tape 108 x 155 cm

WILL BENEDICT


Born 1978 in Los Angeles

Lives and works in Vienna.

 

EDUCATION
1999–2004 Art Center College of Design, Pasadena.
2004–2006 Staedelschule, Frankfurt/Main.

 

 

SOLO EXHIBITIONS

 

2012

Will Benedict, Gio’ Marconi, Milan.

2011

Village Gossip meets the Newspaper Photo-roman, w/ Lucie Stahl, Eternithaus, Berlin.

Village Gossip meets the Newspaper Photo-roman, w/ Lucie Stahl, Galerie Christian Andersen, Copenhagen.

2010

Will Benedict, Neue Alte Brücke, Frankfurt.

Will Benedict, Lucie Stahl, Caribic Residency, Hamburg.

2009

Will Benedict, Galerie Meyer Kainer, Vienna.

Will Benedict, Sara Deraedt, Förderverein für Aktuelle Kunst, Münster.

 

GROUP EXHIBITIONS

2012

The Piano Lesson, Vilma Gold, London.

2011

Flaca, Portikus, Frankfurt.

Secretariat, Renwick Gallery, New York.

A Hole is to Dig, Office Baroque, Antwerp.

2010
Before and After, Balice Hertling, Paris.

Something Blue, Issue 1, Landings, Oslo.
Something Blue, Pilot issue, Archive Kabinett, Berlin.

2009
Will Benedict, Michael Hall, Tom Humphreys, Wolfram Otto, Kunstbüro, Vienna.
Sleepwalking, Temporary Gallery, Cologne.
Thomas Bayrle, Will Benedict, Andrei Koschmieder, Neue Alte Brücke, Frankfurt.

2008
Will Benedict, Anita Leisz, Lucie Stahl, Croy Nielsen, Berlin.
Will Benedict, Sara Deraedt, Markus Krottendorfer, SongSong, Vienna.
Mystery of the Invisible Clock, curated by Joshua Nathanson, Karyn Lovegrove Gallery, Los Angeles.
Zuordnungsprobleme, Galerie Johann Koenig, Berlin.
Zero Track, Galerie Meyer Kainer, Boltenstern.raum, Vienna.
Egypted, Kunsthalle Exnergasse, Vienna.

2007
It Takes Something to Make Something, Sammlung Rausch, Portikus, Frankfurt.
Where was I?, curated by Joshua Nathanson, Pauline, Los Angeles.
Sex, Tension, Despair, Wow so what!, Kunsthalle Exnergasse, Vienna.
Open Dojo, Kreiling and Dodd, Los Angeles.
This is Happening, curated by Martin Guttmann, Georg Kargl Fine Arts, Vienna.

2006
Weird War, Künstlerhaus, Stuttgart.
Ayurvedic, Free Clinic, Chicago.
The Common Reader, TPS, San Antonio.
Beast or Dressed Like a Beast, Flaca, London.

2005
Everything in Particular, curated by Kevin Hainley and Michael Krebber, ACME, Los Angeles.
Honey, sometimes your low self esteem is just common sense, Galerie Nomadenoase, Hamburg.
Having Differences, I-20, New York.
Winter’s Back Show, Nizza Transfer, Frankfurt.

2004
Provider, Peanutbutter Shop, Los Angeles.
Right To Militancy, Art Center College of Design, Pasadena.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *