BOLDINI E LA BELLE ÉPOQUE: chiude il 25 luglio 2011 con una festa e 70.000 visitatori all’attivo

Giovanni Boldini, A teatro, Pastello su carta, cm 36,5x50, Collezione privata

Si chiuderà domenica 24 luglio, con una grande festa, l’esposizione che presenta un centinaio di capolavori del pittore ferrarese a fianco dei più importanti artisti di fine Ottocento italiano, da De Nittis a Corcos, da Zandomeneghi a Signorini. Per l’occasione, Villa Olmo a Como rimarrà aperta fino alle 2 di notte, con ingresso gratuito dalle 24.Grande il successo di pubblico: 70.000 visitatori.

Ancora pochi giorni per visitare, a Villa Olmo Como (http://www.grandimostrecomo.it/villa-olmo), la mostra che presenta oltre 100 capolavori di Giovanni Boldini e di altri straordinari artisti italiani, quali Giuseppe De Nittis, Federico Zandomeneghi, Vittorio Corcos, in grado di ripercorrere l’evoluzione del gusto pittorico che rappresentò il felice periodo storico conosciuto come Belle Époque.

L’evento, curato da Sergio Gaddi, Assessore alla cultura del Comune di Como e da Tiziano Panconi, fra i maggiori esperti della pittura italiana dell’800, ideato e prodotto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Como, ha raggiunto i 70.000 visitatori: questo dato conferma come il capoluogo lariano sia diventato uno dei centri espositivi più importanti d’Italia, dopo otto anni di successi e oltre 600.000 persone che hanno apprezzato gli appuntamenti dedicati a Miró, Picasso, Magritte, agli Impressionisti, a Chagall, Kandinsky e Malevich, a Klimt e Schiele, e a Rubens.

Giovanni Boldini, Il violoncellista, 1871-1872 - Olio su tavola, cm 38x35, Fondazione Banco di Sicilia-Museo d'Arte e Archeologia Ignazio Mormino

Con Boldini e la Belle Epoque – dichiara l’Assessore e curatore Sergio Gaddi – abbiamo vinto una grande scommessa culturale, valorizzando la grandezza di artisti italiani che hanno contribuito a costruire uno dei miti più affascinanti della storia dell’arte e della cultura europea. Per questo, li celebriamo l’ultimo giorno con il più grande spettacolo mai fatto in Italia per una mostra, che racconta la passione e l’energia della Belle Epoque con effetti 3D, danze e fuochi d’artificio a tempo di musica.     

Domenica 24 luglio il parco di Villa Olmo ospiterà la grande festa di chiusura della mostra, replicando lo straordinario spettacolo dell’inaugurazione. La serata è integralmente finanziata e resa possibile grazie a Confartigianato, Istituto Pascoli, Été Jolie bar e Ristorante Villa Olmo.

Questo il programma:

Ore 21: replica dello spettacolo teatrale Cafè Belle Époque – compagnia Teatro in mostra

Pala Amici di Como

Ore 22.30: spettacolo Immagini, suoni e colori della Belle Époque

Proiezioni 3D, fontane danzanti, performance della Scuola di ballo del Teatro Sociale e fuochi musicali barocchi

Lo spettacolo è aperto a tutti e gratuito.

Eccezionalmente, la mostra rimarrà aperta fino alle 2 di notte e da mezzanotte l’ingresso sarà gratuito.

BOLDINI E LA BELLE ÉPOQUE

a cura di Sergio Gaddi e Tiziano Panconi

PERIODO

Fino al 24 luglio 2011

SEDE

Como, Villa Olmo  –  via Cantoni 1  (clicca qui per vedere come raggiungere la mostra)

ORARI

da martedì a giovedì: 9 -20; da venerdì a domenica: 9 -22 (la biglietteria chiude un’ora prima);

lunedì chiuso

BIGLIETTI

Intero: 10 €; Ridotto: 8 €  (visitatori oltre 65 anni e tra 6 e 18 anni, universitari fino a 26 anni, gruppi di almeno 25 persone con ingresso gratuito per l’accompagnatore, categorie convenzionate); Ridotto scuole: 5 €  (gruppi scolastici di almeno 25 persone con ingresso gratuito per due accompagnatori); Gratuito: bambini fino a 6 anni, disabili con accompagnatore

Giovanni Boldini, Berthe che legge la dedica su un ventaglio in piedi nel salotto, Olio su tela, cm 61,6x40,6, Collezione privata

CATALOGO

Silvana Editoriale (pp. 240; € 29 in mostra; € 35 in libreria); www.silvanaeditoriale.it

VISITE E ATTIVITA’ PER ADULTI

Visita guidata (fino a 25 persone): 100 €

Teatro in mostra (ingresso singolo, con un minimo 20 iscritti su prenotazione): 5  €

 

SERVIZI

Servizio audioguide

Audioguide speciali (kids tour) per bambini

Guardaroba gratuito obbligatorio

Ristorante e bar nel parco di Villa Olmo

Collegamento navetta via lago a/r da piazza Cavour, tutti i sabati e festivi

Accesso e servizi per disabili

 

PASS DELLA CULTURA

Il biglietto della mostra permette l’ingresso gratuito illimitato fino al 24 luglio 2011 nei musei cittadini:

Museo Archeologico Giovio, piazza Medaglie d’Oro, 1

Museo Storico Garibaldi, piazza Medaglie d’Oro, 1

Museo didattico della Seta, via Castelnuovo, 9

Pinacoteca Civica, via Diaz, 84

Tempio Voltiano, Lungo Lario Marconi

Orari musei

martedì, giovedì, venerdì e sabato: 9.30 – 12.30, 14.00 – 17.00

mercoledì: 9.30 – 17.00  – domenica: 10.00 – 13.00; lunedì chiuso

Orari Museo didattico della Seta

da martedì a venerdì: 9 -12, 15 -18

Orari Tempio Voltiano
da martedì a domenica:  10.00 – 12.00, 15.00 – 18.00; lunedì chiuso

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Ufficio gruppi e info: tel  031  571979  –  fax  031  3385561

www.grandimostrecomo.it

 

 

Comunicazione TV e Relazioni Pubbliche

 

Vertex International Consulting

 

20123 Milano | via Mascheroni, 1

 

Tel. + 39 02 48194390

 

Fax + 39 02 4693248

 

www.vertexic.com

 

press@vertexic.com

 

 

Ufficio Stampa

 

CLP Relazioni Pubbliche

 

20122 Milano | via Fontana, 21

 

Tel. +39 02 433403      +39 02 36571438

 

Fax +39 02 4813841

 

press@clponline.it;   ufficiostampa@clponline.it

 

 

 

One comment

  1. silvia liberi

    Nella rosa dei ministri del prossimo governo Monti c’è il nome dello storico dell’arte Tiziano Panconi che potrebbe essere indicato da Mario Monti quale ministro per i beni culturali del suo nascente governo.

    Il nome di Tiziano Panconi è cominciato a circolare sempre più insistentemente ieri negli uffici di Palazzo Grazioli. Panconi è uno degli esponenti più autorevoli della cultura italiana di area centro destra, sebbene sia considerato un moderato e figura gradita anche agli ambienti di sinistra.

    Tiziano Panconi, 42 anni, potrebbe essere il più giovane ministro del governo Monti, rappresentando l’area cattolica di centro e centro destra.

I commenti sono chiusi.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.246 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: