//
reading...
Fondazione Marconi, Man Ray, Mostre a Milano

Fondazione Marconi Man Ray: The Fifty Faces of Juliet

The Fifty Faces of Juliet è una raccolta di cinquanta fotografie scattate tra il 1941 e il 1955
da Man Ray alla moglie Juliet.

Durata mostra: 10 giugno – 22 luglio 2011
Orari: fino al 18 giugno da martedì a sabato h 10,30 - 13 e 15,30 - 19
Dal 20 giugno al 22 luglio da lunedì a venerdì h. 10,30 – 13 e 15,30 -19

Man Ray conosce l!affascinante modella Juliet Browner in California, a Hollywood nel 1940
e nel 1946 i due decidono di sposarsi in un doppio matrimonio con Max Ernst e Dorothea
Tanning a Beverly Hills.
Le cinquanta fotografie che Man Ray ha realizzato sono “un messaggio e una
dichiarazione d!amore” a quella che fu per l!artista l!ultima amante e compagna, ma anche
amica, moglie, modella e musa ispiratrice .
Il suo volto è indimenticabile. (…)Queste cinquanta immagini sono il racconto di una vita,
d!altronde Man Ray l!ha sempre fotografata anche con il pensiero e con il desiderio, ha
rispettato la sua bellezza, ma l!ha di volta in volta inventata, riscritta, ridisegnata,
ricomposta, modificata, esaltata con il segno della sua matita, con un intervento grafico,
con la sovrapposizione di una stoffa, di una maglia trasparente, l!ha occultata dietro una
maschera, ha incorniciato il suo volto con un grande cappello alato, l!ha infine svelata nella
sua nudità , l!ha trasformata in un ricamo. Ha descritto le cinquanta anime di Juliet. (Janus
in The Fifty Faces of Juliet, 2009)
Sono cinquanta versioni differenti di Juliet: Juliet mentre suona il violino, in posa da
modella, con ricercati cappelli, in versione più sensuale, con il volto in primo piano, oppure
sdraiata o accovacciata … Altro aspetto che ricorre è l!attenzione alle mani che affiancano
spesso il viso di Juliet o addirittura sono queste il soggetto della fotografia, ricoperte dai
guanti, nude o solarizzate. Questo album ha carattere sperimentale, raccoglie tutte le sue
ricerche sulla luce: la solarizzazione, la retinatura, il sovrasviluppo e le grane ottenute in
fase di scatto o di stampa; inoltre molti degli scatti sono poi stati ritoccati con pastelli
colorati, ritorna spesso l!uso della carta velina o altri tipi di carta semi trasparente utilizzate
nello sviluppo del negativo in camera oscura.
Già nei primi anni “50 Man Ray aveva pensato di realizzare con queste fotografie
un!edizione dedicata a Juliet, ma a quell!epoca non trovò a Parigi un buon editore per la
pubblicazione e così lasciò perdere. Tempo dopo Giorgio Marconi vide quelle fotografie
nello studio dell!artista e chiese a Man Ray di comprarle ma quest!ultimo gliele avrebbe
vendute solo nel momento in cui Marconi avesse trovato un editore per farne un libro. Nel
1981, in occasione di una mostra alla Fondazione Mazzotta, Marconi riuscì a concordare la
realizzazione del libro The Fifty Faces of Juliet con Gabriele Mazzotta e Juliet, mantenendo
la promessa, anche dopo la morte di Man Ray, gli vendette le foto ma volle sostituire una
delle immagini con un!altra a colori che le piaceva di più. Il libro però non fu realizzato
come lo avrebbe voluto Man Ray. Mentre si pubblicava la prima edizione del libro, Giorgio
Marconi stava già pensando ad una eventuale nuova versione, pubblicando le foto a
grandezza naturale e rimettendo la fotografia scelta originariamente da Man Ray. Juliet
accettò l!idea e Giorgio Marconi le restituì la foto a colori.
In occasione della mostra sarà presentata la nuova pubblicazione di The Fifty Faces of
Juliet, come pensata e voluta da Man Ray. Il libro pubblicato da Carlo Cambi in
collaborazione con la Fondazione Marconi, con tiratura di 1.000 copie, è un!edizione
anastatica in lingua italiana / inglese in scala 1/1 composta da 50 fotografie vintage print
riprodotte in formato originale.
Man Ray (Emmanuel Radnitzsky) nasce a Philadelphia nel 1890 da genitori ebrei di origine russa
che erano emigrati negli Stati Uniti alcuni anni prima. Dopo gli studi secondari e i primi corsi di
disegno industriale, frequenta il Ferrer Center ed entra in contatto con Alfred Stieglitz e gli ambienti
dell!avanguardia newyorkese. Dopo le prime opere di ispirazione cubista avvia la sperimentazione
di varie tecniche – collage, sculture e assemblaggi, pittura ad aerografo – e inizia a dedicarsi alla
fotografia. Insieme a Marcel Duchamp è il principale animatore del dadaismo newyorkese e
promotore di numerose iniziative, dalla fondazione della Società degli artisti indipendenti (1916) e la
“Société Anonyme Inc.” (1920) alla pubblicazione della rivista “New York Dada” (1921).
Nascono in questa fase i primi “oggetti d!affezione”, tra cui il celebre Enigme d!Isidore Ducasse. Nel
1921 si trasferisce a Parigi, dove ritrova Marcel Duchamp, e nello stesso anno ha una personale
alla Librairie Six. Realizza i primi Rayographs, che pubblica nel volume Champs délicieux (1922)
con prefazione di Tristan Tzara. Dopo la partecipazione al Salon Dada, che si tiene nel 1922 alla
Galerie Montaigne, lavora al film Retour à la raison e si lega al gruppo dei surrealisti, con i quali
espone alla Galerie Pierre nel 1925 e in tutte le mostre successive. Rimane a Parigi fino al 1940,
affermandosi come uno dei migliori interpreti della poetica surrealista, con dipinti, assemblaggi
d!oggetti, film d!artista e sperimentazioni fotografiche, continuando ad esporre sia in Europa che in
America. Dopo lo scoppio della guerra si reca negli Stati Uniti, a Los Angeles dove rimane fino al
1951. Durante il soggiorno americano si dedica soprattutto alla pittura realizzando la serie
Equations shakesperiennes e Alphabet for Adults. Tornato a Parigi, continua la sperimentazione
fotografica, la creazione di dipinti e oggetti d!affezione. Nel 1959 l!Istitute of Contemporary Art di
Londra gli dedica una grande antologica e due anni dopo gli è conferita la medaglia d!oro per la
fotografia alla Biennale di Venezia. Nel 1966 prima grande retrospettiva a Los Angeles al County
Museum of Art. Nel 1970 si tiene una grande retrospettiva itinerante in varie sedi d!Europa, che si
inaugura al Museum Boymans van Beuningen di Rotterdam. L!artista muore a Parigi il 18
novembre 1976. Juliet morì nel 1991.
Fondazione Marconi Arte Moderna e Contemporanea
Via Tadino, 15, 20124 Milano
Tel. 02 29 41 92 32 fax 02 29 41 72 78
info@fondazionemarconi.org
http://www.fondazionemarconi.org
Inaugurazione mostra: 9 giugno 2011 ore 19
Durata mostra: 10 giugno – 22 luglio 2011
Orari: fino al 18 giugno da martedì a sabato h 10,30 – 13 e 15,30 – 19
Dal 20 giugno al 22 luglio da lunedì a venerdì h. 10,30 – 13 e 15,30 -19
Ingresso gratuito
Ufficio stampa: Cristina Pariset tel. 02-4812584 fax 02 4812486
cell 348-5109589 cristina.pariset@libero.it
SCARICA IMMAGINI: fileshare.fondazionemarconi.org/public/Csmanray.zip

About these ads

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: milanoartexpo@gmail.com

Discussione

Trackback/Pingback

  1. Pingback: MilanOltre 2011 Teatro Elfo Puccini: 25 anni tra avanguardia e ironia « milano arte expo danza - settembre 27, 2011

Frida Kahlo mostra Roma
Expo Milano - arancio  Frida Kahlo ROMA Scuderie del Quirinale, mostra aperta fino al 31 agosto 2014 - recensione di Alessandra Pinchera per Milano Arte Expo  > LEGGI
invia una mail a Milano Arte Expo
Piero Manzoni
Expo Milano - arancio  MOSTRA PIERO MANZONI PALAZZO REALE MILANO
Piero Manzoni 1933-1963
a cura di Flaminio Gualdoni e Rosalia Pasqualino di Marineo. 26 marzo – 2 giugno 2014. Orari: lunedì 14.30-19.30 da martedì a domenica 9.30-19.30 giovedì e sabato 9.30-22.30 Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura. >LEGGI
Mostre Roma
Expo Milano - arancio  Mostre a Roma - Musée d’Orsay. Capolavori. Dal 22 febbraio all’8 giugno 2014 al Complesso del Vittoriano opere tra il 1848 e il 1914 di grandi maestri francesi: Gauguin, Monet, Degas, Sisley, Pissarro, Van Gogh, Manet, Corot, Seurat e altri.  Selezione di settanta opere che partono dalla pittura accademica dei Salon fino alla rivoluzione impressionista e alle soluzioni formali Nabis e dei Simbolisti..
mostre Milano
Expo Milano - arancio  Mostre Milano: Fondazione Marconi - Gianfranco Pardi, inaugurazione giovedì 27 febbraio 2014 dalle ore 18.00. Poeticamente abita l’uomo è il titolo dell’expo che la più influente galleria d’arte di Milano, Fondazione Marconi, dedica a Giangranco Pardi, tra i migliori artisti milanesi delle ultime generazioni.
 LEGGI
>
UPCYCLE Cafè Milano
UPCYCLE Cafè: urban bike cafè, Via Ampère 59, Milano. Ristorante, bar, ma anche centro di aggregazione per gli appassionati della bicicletta e del cibo biologico, dalle birre al liquore artigianale.   > LEGGI
WOW Museo del Fumetto
Expo Milano - arancio  WOW Spazio Fumetto: museo del fumetto, dell'illustrazione e dell'immagine animata. Milano, viale Campania 12 tel. 02 49524744 – 02 49524745. L'accesso è gratuito alle numerose esposizioni al Piano Terra, alla Biblioteca, al Bookshop e alla Caffetteria. ... > VAI AL SITO >
La Rava e La Fava ristorante - leggi la recensione
Expo Milano - arancio  La Rava e la Fava Trattoria ristorante, Via Principe Eugenio 28 Milano - I ristoranti sparsi per la città di Milano hanno tutti qualcosa da offrire, ma quando trovi quel posticino dove sei il benvenuto come se fosse la cucina di casa dello chef...  LEGGI >
cervello istruzioni per l’uso
Expo Milano - arancio  BRAIN Il cervello istruzioni per l’uso – Al Museo di storia naturale di Milano: spettacolare divulgazione scientifica, dal 18 ottobre 2013 al 13 aprile 2014 dei meccanismi che regolano percezioni, emozioni, opinioni e sentimenti con il top della  tecnologia e della multimedialità  >LEGGI
Mostre Milano Pocket Exhibit
Expo Milano - arancio  A Milano, città di Expo, c'è un luogo di grande afflusso di pubblico dove realizzare una mostra di una settimana - Pocket Exhibit - ed essere supportati da un gruppo di specialisti della comunicazione - dei media tradizionali e del web - senza spendere nemmeno un euro? Si, c'è! Se sei un artista, un curatore o un ufficio stampa d'arte chiedici dove, come e quando. mail: milanoartexpo@gmail.com
car2go Milano car sharing
Car2go a Milano. Comincia una vera rivoluzione nel car sharing. Car2go permette di prelevare ovunque e di parcheggiare ovunque l’automobile a Milano...   > LEGGI
Giuseppe Verdi - bicentenario
Giuseppe Verdi, La Traviata, Teatro alla Scala Milano, da sabato 7 Dicembre 2013. Milano Arte Expo, scavando nei documenti d’epoca, vi propone uno speciale Giuseppe Verdi in diretta da cento anni fa ... > LEGGI
Sbarco in Normandia 6 giugno 1944
SBARCO IN NORMANDIA in diretta con i grandi inviati del D-Day, minuto per minuto dalla Seconda Guerra Mondiale ... > LEGGI
Emilio Tadini
Emilio Tadini FIABE – mostra a Burago di Molgora, a due passi da Milano. Rassegna I maestri del 900 ideata e organizzata da Marilena Buratti e curata da Simona Bartolena con l’expo dedicata a Emilio Tadini. ... > LEGGI
Scuole Milano
Scuole di Milano, la Scuola Rinnovata Pizzigoni – di Roanna Weiss Sono cresciuta negli Stati Uniti andando alla classica scuola elementare statale.... Tutte le scuole americane sembrano molto simili. Non hanno l’atmosfera della Scuola Rinnovata Pizzigoni  ...   > LEGGI
Le Canottiere Milano
Le Canottiere, Milano Alzaia Naviglio Grande: shopping vestiti e accessori per mamme e bambini – di Roanna Weiss - rubrica MILANO IN QUATTRO PASSI. Bilingue: italiano / inglese). Amo questa città!...  > LEGGI
L'Ultima Cena Leonardo da Vinci - Milano
Leonardo, L’ultima Cena – MILANO. Offerte gratuitamente al pubblico da ENI  aperture speciali del Cenacolo Vinciano al Refettorio di Santa Maria delle Grazie a partire da venerdì 19 luglio 2013. Le successive: il 13 settembre 2013, il 15 novembre, alle quali seguiranno il 6 e il 20 dicembre.   > LEGGI
CREATIVE ANTICHE CREDENZE, mobili d'epoca
Antiche Credenze: Oggetti Unici ed Esclusivi. Impronta ai nostri spazi con uno stile personale, valutando scelte fuori dagli standard. Un mobile antico - o solo vecchio - ripristinato o personalizzato con interventi decorativi, rientra in queste scelte con una soluzione che è a portata di mano e di portafoglio! Guarda dove siamo. Tel. 0243129275 - cell. 3401773602 - >LEGGI e GUARDA.
Milano design - 100FA Vintage
Milano design - Vintage: 100Fa propone arredi industriali, mobili da mestiere, da palestra, oggetti particolari.
L’origine: Francia ed Inghilterra, rigorosamente vintage.Vendita e noleggio. mail: info@100fa.it . MAPPA - Via Molino Delle Armi 48, Milano - Tel/Fax: +390258101184 - INFO E FOTO.
Jean Clair - intervistato da Giancarlo Ricci Milano Arte Expo
 Jean Clair, MEDUSA: Giancarlo Ricci intervista Jean Clair per Milano Arte Expo. A partire dal suo libro Medusa (Abscondita Edizioni, Milano 2013) abbiamo posto alcune domande al suo autore, Jean Clair, rinomato critico e storico dell’arte, saggista, ex direttore del Museo Picasso di Parigi. >>LEGGI
Milano Arte Expo - Fondazione Marconi
Fondazione Marconi di Milano aderisce al progetto Documenti d’Arte del Novecento di Milano Arte Expo con una vasta mole di materiale storico che verrà messo on line. Altre gallerie e fondazioni stanno unendosi a questo cospicuo e progressivo piano di lavoro. Per  collaborare: milanoartexpo@gmail.com.
Il testo che segue è pubblicato nel fascicolo Studio Marconi Documenti n° 8 del 1982La nuova pittura tedesca >leggi

MILANO
FONDAZIONI
SPAZI ESPOSITIVI



Biblioteca di via Senato
Via Senato 14 | t. 0276215318
Info e programmi su www.bibliotecadiviasenato.it

Centre culturel français de Milan
Corso Magenta 63 | t. 02 4859191
Info e programmi su http://www.culturemilan.com

Hangar Bicocca - Spazio d’arte contemporanea
Via Chiese 2 (traversa di Viale Sarca) | t. 02 853531764
Info e programmi su http://www.hangarbicocca.it

Fabbrica del Vapore
Viale Procaccini 4 | t. 02 88464102
Info e programmi su http://www.fabbricadelvapore.org

Fondazione Alessandro Durini - Palazzo Durini
Via Santa Maria Valle 2 | t. 02 8053029
Info e programmi su http://www.fondazionedurini.com

Fondazione Marconi
Via Tadino 15 | t. 02 29419232
Info e programmi su
http://www.fondazionemarconi.org

Fondazione Antonio Mazzotta
Foro Buonaparte 50 | t. 02 878197
Info e programmi su
http://www.mazzotta.it

Fondazione Mudima
Via Tadino 26 | t. 02 29409633
Info e programmi su
http://www.mudima.net

Fondazione Arnaldo Pomodoro
Via Andrea Solari 35 | t. 02 89075394
Info e programmi su
fondazionearnaldopomodoro.it

Fondazione Prada
Via Fogazzaro 36 | t. 02 54670216
Info e programmi su
http://www.fondazioneprada.org

Fondazione Stelline
Corso Magenta 61 | t. 02 45462411
Info e programmi su
http://www.stelline.it

Fondazione Nicola Trussardi
t. 02 8068821
Info e programmi su
fondazionenicolatrussardi.com

Forma – Centro Internazionale di Fotografia
Piazza Tito Lucrezio Caro 1 | t. 02 581188067
Info e programmi su
http://www.formafoto.it

Galleria Gruppo Credito Valtellinese
Corso Magenta 59 | t. 02 48008015
Info e programmi su
http://www.creval.it

Museo Diocesano
Corso di Porta Ticinese 95 | t. 02 89420019
Info e programmi su
http://www.museodiocesano.it

Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni 12 | t. 02 796334
Info e programmi su
http://www.museopoldipezzoli.it

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia L. da Vinci
Via San Vittore 21 | t. 02 485551
Info e programmi su
http://www.museoscienza.org

Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente
Viale Filippo Turati 34 | tel. 02 6551455
Info e programmi su
http://www.lapermanente-milano.it

Spazio Oberdan
t. 02 77406300/6302
Viale Vittorio Veneto 2, ang. Piazza Oberdan
Info e programmi su
www.provincia.milano.it/cultura

Triennale Bovisa
Via Lambruschini 31, ang. Via Codigoro | t. 02 724341
Info e programmi su
http://www.triennalebovisa.it

Triennale di Milano
Triennale Design Museum

Viale Alemagna 6 | t. 02 724341
Info su http://www.triennale.it 
www.triennaledesignmuseum.it

PressOffice specializzati in arte

PressOffice: Cristina Pariset T.+39 024812584 F +39 024812486 Cell.+39 3485109589 Email Pariset

CLP Relazioni pubbliche
Tel. +39 02433403 – fax +39 024813841
press@clponline.it

SPAINI & PARTNERS
via dell'Ordine di Santo Stefano 229
56128 Marina di Pisa (PI)
tel 050/310920 -36042
www.spaini.it cell 3473839137

Patrizia Cavalletti Comunicazione
Via Nazzareno Cristofani n.3
06135 Perugia, Ponte San Giovanni (PG)
Tel. + 39 075 5990443 Mob. +39 348 3386855
Skype: monteverdi333
info@patriziacavalletticomunicazione.it
www.patriziacavalletticomunicazione.it

Clicca per iscriverti a questo notiziario e ricevere news per e-mail.

Unisciti agli altri 1.470 follower

Statistiche del Blog

  • 699,144 hits
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.470 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: